Better Call Saul è uno dei maggiori successi dell’ultimo anno e da qualche mese è arrivato anche in Italia, grazie a Netflix che la distribuisce in esclusiva e che ora ci sta regalando, con appuntamenti settimanali, anche la seconda stagione.

La serie tv, che vede l’attore americano Bob Odenkirk nei panni (già noti) dell’avvocato Saul Goodman, è ormai diventato un cult persino da noi e il passaparola, come da copione, è già scattato. Ecco quindi 5 cose che deve sapere chi ha intenzione di vedere la serie.

È uno spin-off di Breaking Bad. Come vi dicevamo, l’avvocato Saul Goodman è già conosciuto dal pubblico, dato che è stato uno dei personaggi di Breaking Bad – Reazioni Collaterali. La serie, amatissima, è stata chiusa nel 2013 lasciando orfani molti telespettatori che si sono fatti subito adottare da Better Call Saul, che ne è il prequel.

È in flashback. Per essere precisi, Better Call Saul inizia due anni dopo i fatti raccontati in Breaking Bad, quando Saul si trova a Omaha (Nebraska) e lavora come panettiere sotto falsa identità. La paura di essere scoperto è tanta e quindi i ricordi del passato fanno sempre capolino: da qui il lungo flashback che ci porta nel cuore della serie, quando si chiamava James McGille e cercava di affermarsi come avvocato penalista.

Non bisogna nominare troppo spesso Breaking Bad. Nonostante ci sia un fil rouge che lega le due serie tv, Bob Odenkirk si infastidisce ogni volta che si fa riferimento a Breaking Bad, perché vuole che Better Call Saul viva di vita propria e sia apprezzato per quello che è, come (per fortuna) sta già succedendo.

La seconda stagione. Chi ha già seguito la prima stagione e ora è pronto per la seconda, deve sapere che nei nuovi episodi Jimmy/Saul si avvicinerà sempre di più alla fidata amica Kim Wexler, mentre si complicherà la relazione con il tormentato fratello Chuck McGill. Intanto si troverà faccia a faccia con decisioni difficili che presagiscono il suo futuro.

Il fumetto. L’avvocato/panettiere è anche protagonista di una serie di fumetti (disponibili in digitale) dal titolo Saul Goodman and the Justice Consortium in the Clutches of the Judgernaut.