L’evento televisivo del mese è fissato per questa sera e domani, il 15 e 16 dicembre, Roberto Benigni, alle 21.10. sarà in onda su Rai1 con I Dieci Comandamenti, lo spettacolo in diretta dal Palastudio di Cinecittà, dedicato al decalogo che Dio dettò a Mosè sul Monte Sinai.

Uno spettacolo fortemente voluto dalla dirigenza della Rai che doveva essere una serata evento ma vista la ricchezza di argomenti si allunga di una serata.

Roberto Benigni  racconta la grandezza delle leggi morali della Bibbia: “Quel libro è lo ‘spettacolo’ per eccellenza. Credo non ci sia storia più bella, il racconto dell’Esodo è esempio rivoluzionario, una strada da seguire, è d’ispirazione per qualsiasi moto di libertà. Questi comandamenti fanno bene alla salute, ne abbiamo bisogno… All’inizio avevo pensato di fare addirittura dieci serate, non una mini serie ma una lunga serie, potevo andare avanti per mesi e mesi perché sono inconsumabili, non si finisce mai… È la più bella storia del mondo, una storia che crediamo di conoscere ma poi si rivela sempre nuova… È la legge dei sentimenti. Per la prima volta ci vengono date delle regole, regole così attuali da impressionare. Diventano legge i sentimenti, l’amore, la fedeltà, il futuro, il tempo. Mi sono accorto che non ce la facevo in una sola serata e allora ne faremo due: il 15 e 16 dicembre”.

Benigni ha poi aggiunto: “…aver portato in tv i dodici articoli fondamentali della Costituzione, i cento canti della Divina Commedia, l’inno di Mameli, sembra che mi stia montando la testa, lo so. Il prossimo anno giuro farò l’esegesi dei sette nani, ho letto delle cose su Brontolo da perdere la testa”.

Lo spettacolo si preannuncia dissacrante e poetico riuscendo ad unire i grandi perché dell’uomo con i fatti più beceri dei nostri giorni come solo Benigni riesce a fare.

photo credit: Angelo Farese via photopin cc