Belen Rodriguez, la prima testimonial per l’Italia di WeChat, l’applicazione mobile di social communication, non sarà l’unica protagonista del nuovo spot in onda da ieri sulle principali emittenti televisive Italiane. Dopo aver visto la sensualità, freschezza e spontaneità di Belen, non ci si stupisce che anche le persone accanto a lei ne siano state contagiate, famiglia inclusa. Nel nuovo spot, infatti, Belen continua a combinare guai con WeChat ma, questa volta, la vittima è il marito Stefano De Martino.

In queste settimane, la campagna ADV che ha come obiettivo quello di consolidare la popolarità di WeChat in Italia, si è focalizzata sulla presentazione della funzionalità di messaggistica vocale ponendo l’accento, in chiave ironica, sull’importanza della libertà di movimento nella vita di tutti i giorni.

Nello spot, Stefano è impegnato in una partita a videogame insieme ad alcuni amici, quando vede una nuova foto nella sezione Momenti di WeChat in cui Belen sembra combinare qualche guaio a casa. In un primo momento il marito continua la sua attività ignorando la foto, ma i post si ripetono e Stefano è costretto a lasciare i suoi amici e andare a vedere cosa succede alla sua moglie “combina guai”. Una volta a casa, Stefano mostra a Belen il Moments wall ma lei, stupita, afferma di non essere l’autrice di quei messaggi. A un certo punto, vedono la luce di un flash e si rivolgono incuriositi verso il seggiolone e finalmente capiscono che è il loro bimbo la piccola spia. Sebbene la situazione rappresentata sia ironica e surreale, lo spot vuole far emergere l’aspetto più emozionale e sensibilizzare le persone sull’importanza di preservare alcuni importanti momenti della vita che spesso non possono tornare indietro: “Non ricordiamo i giorni. Ricordiamo i Momenti.”

“Anche una persona come me che per esigenze di lavoro è sempre sotto i riflettori ha la necessità di preservare alcuni momenti del proprio privato e di poterli condividere solo con i propri conoscenti. Grazie a WeChat Momenti, solo i miei contatti privati possono vedere le foto e i messaggi che posto e, se tra loro non si conoscono, non possono leggere i rispettivi commenti. La considero una privata social experience.”.

Forte dei risultati emersi dalla recente ricerca di GlobalWebIndex, che afferma che nel primo semestre del 2013 la piattaforma di messaggistica WeChat è stata la piattaforma social a registrare la crescita maggiore tra i ragazzi di 16-19 anni, con questo nuovo episodio l’azienda vuole promuovere la feature Momenti. Una delle ragioni del successo è legata all’apprezzamento da parte delle persone del livello di privacy garantito da WeChat, in particolare WeChat Momenti consente agli utenti di connettersi con i propri contatti in maniera sicura e privata. Su WeChat Momenti, gli utenti possono condividere le proprie foto, link e messaggi con i propri amici in tutta facilità. Se si vuole immortalare un momento e condividerlo, basta scattare una foto e aggiungere un messaggio personalizzato. Ciò che distingue questa funzione, rendendola veramente innovativa, risiede nel fatto che gli amici di ciascun utente, se non sono amici tra loro, non possono né vedere né commentare i rispettivi messaggi. WeChat Momenti offre un livello di privacy tale da consentire agli utenti di condividere i propri momenti privati con serenità. E’ un social network privato all’interno di un’applicazione di messaggistica.

Le immagini dello spot: