Belen Rodriguez è arrabbiata, ma davvero tanto. Si dice stufa del gossip (che però non smette di alimentare in ogni singolo istante della sua esistenza con foto, dichiarazioni, e chi più ne ha, più ne metta) e scatena la sua ira funesta contro il settimanale Novella 2000, per averla definita “stressata” in un articolo pubblicato questa settimana.

In particolare il tabloid fa riferimento ad un episodio capitato lo scorso 6 settembre per le strade di Milano quando la showgirl argentina si è mostrata intransigente nei confronti di alcuni paparazzi decisi ad immortalarla in una sessione di shopping. Il giornale si esprime così:

I fan che la incontrano in giro per Milano, la vedono sempre più distaccata e lontana, mentre i fotografi che la seguono ovunque si lamentano di essere trattati male. Alcuni raccontano che venerdì 6 settembre l’argentina avrebbe addirittura aggredito, stavolta fisicamente, uno di loro, all’uscita di un negozio dove era andata a comprare le bomboniere. Peccato che poi gli stessi paparazzi “offesi” si siano precipitati nelle redazioni dei giornali di gossip per cercare di vendere le foto del collega ferito a prezzi esorbitanti“.

E ancora:

Appare chiaro che la situazione sia sfuggita di mano a tutti, in primis alla stessa Belen, che ultimamente sembra non voler ascoltare più nessuno, compreso il fidanzato Stefano. Da qualche mese al suo fianco non c’è più neanche la storica agente Paola Benegas, la prima che aveva visto in lei il talento per sfondare, e l’aveva introdotta nel mondo dello spettacolo. L’argentina, a detta di alcune sue amiche “fedeli”, sembra convinta di poter fare tutto da sola, se ne frega dì chi ha il coraggio di contraddirla quando sbaglia, e preferisce circondarsi di adulatori e adulatrici. Forse dovrebbe dare retta a chi le consiglia di tornare con i piedi per terra e di fare meno la diva“.

Repentina è arrivata la risposta di Belen con il post pubblicato su Facebook, nella sua pagina ufficiale gestita direttamente da lei.

Povera novella 2000! Non vende più una coppia e per richiamare l’attenzione deve denigrare i personaggi. Ho pensato di querelare ancora, ma col tempo ho capito che con un semplice messaggio la verità arriva più in fretta. Cara Novella qui si parla di un argomento delicato, non è una questione di stress come amate definirla voi, ma ben più complicato. E ve lo spiego in una semplice frase, se ancora una volta qualche paparazzo inesperto avvicina così tanto l’obiettivo fotografico da mettere in pericolo mio figlio, lo respingerò ancora, ancora e ancora…. D’altronde tutte le mamme farebbero così“.

Verissimo, ma non tutte le mamme sono Belen, non tutte le mamme hanno rincorso e raggiunto il successo e la popolarità attraverso il gossip, e questo ora è il prezzo da pagare. L’unico ulteriore commento che vien spontaneo fare è “Povero Santiago!”.