Belen Rodriguez parla della partecipazione del fratello Jeremias al Grande Fratello Vip e giustifica alcuni atteggiamenti irosi dicendo che anche nella vita all’estero del reality alterna momenti di grande violenza verbale con altri di pianto e debolezza. Belen Rodriguez, intervistata dal settimanale Oggi, riguardo alla permanenza nella casa del Grande Fratello Vip della sorella Cecilia e del fratello Jeremias racconta: “Stanno facendo un reality. Vengono ‘arruolati’ con il solo scopo di essere se stessi, non di rappresentare se stessi. Lui non finge, anche nella vita è così. Ha dei momenti di rabbia che si traducono però solo in parole e, mai, ovviamente, in fatti. Certo, deve imparare a controllarli nella realtà vera come in tv. Ma ai suoi sfoghi seguono subito lunghi pianti e profondi pentimenti. Lui è un puro. Un buono. Forse al suo posto sarei stata anche più fumantina. Ma di certo non siamo due violenti con impulsi omicidi. I social lo stanno dipingendo come un potenziale serial killer. Ovviamente sconta il fatto di essere mio fratello. Ma si è messo in gioco ed era consapevole della valanga di critiche che gli sarebbero piovute addotto”.

Belen Rodriguez poi passa a parlare dei suoi impegni televisivi e non perde l’occasione per ringraziare Maria De Filippi che gli ha nuovamente rinnovato la fiducia confermandola alla conduzione di Tu si que vales: “Sono otto anni che ho il piacere di collaborare con Maria De Filippi. E’ una donna unica, mi ha dato fiducia e continuità sul lavoro. Quest’anno si sono aggiunti al gruppo due grandi sportivi, il rugbista Martìn Castrogiovanni e il campione di arti marziali Alessio Sakara. Due giganti, anche fisicamente. Martìn è un giocherellone, un argentino purosangue. Alessio devo trovare il modo di sbloccarlo un po’: è tanto forte quanto timido. E poi c’è zia Mara (Venier, ndB)! La adoro, è così carnale, sanguigna e giovane dentro”.

Belen poi parla dell’amore finito per Stefano De Martino e di quanto sia felice a fianco del campione di motociclismo Andrea Iannone.