Barry Eugene Carter, noto come Barry White, è stato un cantautore, polistrumentista, arrangiatore e produttore discograficostatunitense. Nella sua carriera ha vinto due Grammy Award ed ha venduto più di 100 milioni di dischi. Fu uno degli uomini che sicuramente ha segnato la storia della musica, quella soul in particolare.

Trascorse l’adolescenza nella criminalità prendendo parte in una gang. Abbandonò la scuola all’età di 15 anni e scontò sette mesi in un carcere minorile per aver rubato pneumatici da alcune Cadillac per un valore di 30.000 dollari.

Quest’esperienza lo colpì profondamente e dopo il suo rilascio dalla prigione, abbandonò la vita della gang e iniziò la propria carriera musicale. Erano gli inizi degli anni ’60. Fece parte di diversi gruppi, Il suo primo assaggio di successo arrivò nel 1963 grazie al suo coinvolgimento con Bob & Earl nella canzone “Harlem Shuffle”. In Tale occasione avvenne il suo incontro con l’arrangiatore Gene Page (foto by InfoPhoto).

Nel 1968, durante una sessione di registrazione per la Motown con Gene Page, Barry incontrò tre coriste e propose loro di lavorare insieme. Le cantanti erano Glodean James, sua sorella Linda, e la cugina Diane Taylor: le Love Unlimited, un gruppo nato come risposta al trio femminile delle Supremes.

L’album “From A Girl’s Point of View We Give to You… Love Unlimited” del 1972 fu un grande successo e vendette più di un milione di copie. Il gruppo crebbe in fama nella decade successiva e White sposò la prima voce, Glodean. Fu lavorando ad alcuni demo che la casa discografica gli propose di cantare egli stesso, invece che di limitarsi a produrre canzoni per altri.

Tra i suoi successi ricordiamo: I’m Gonna Love You Just a Little More Baby (1973), Never, Never Gonna Give You Up (1973), Can’t Get Enough of Your Love, Babe (1974), You’re the First, the Last, My Everything (1974), What Am I Gonna Do With You (1975), Let the Music Play (1976), You see the trouble with me (1976) Your Sweetness is My Weakness (1978), Just the Way You Are (1978), Change (1982), Sho’ You Right (1987) e Practice What You Preach (1994).

Il concerto del 1998, live nel Central Park di New York con Luciano Pavarotti, è stato visto da più di un miliardo di persone in tv.Muore all’età di 58 anni il 4 luglio 2003 per un altro blocco renale presso il Cedars-Sinai Medical Center di West Hollywood.

Ecco il video di “Let the music play”:

Ecco il video di “You Are The First, My Last, My Everything”:

Il live di “Just the way you are”: