Barbara D’Urso si è messa nei guai. La conduttrice Mediaset sarebbe indagata per violazione degli obblighi coniugali. Secondo l’accusa la famosa presentatrice Mediaset non avrebbe mai versato l‘assegno mensile che deve al secondo marito, il ballerino e coreografo Michele Carfora, di dodici anni più giovane di lei.

I due si erano sposati nel 2002 ma il matrimonio dopo quattro anni era già in crisi, ed è definitivamente scoppiato quando il settimanale “Chi” ha immortalato il ballerino che baciava in spiaggia una mora. Il divorzio è arrivato nel 2008, insieme all’obbligo per la D’Urso di girare un migliaio di euro al mese all’ex marito. Gli accordi non sarebbero mai stati rispettati così Carfora, sempre molto riservato, ha sporto denuncia avendo ormai un credito di oltre quarantamila euro. Adesso la causa è nelle mani del Pubblico Ministero Vincenzo Barba che dovrà decidere se ci sono o meno gli estremi per la violazione del reato previsto dall’articolo 570 del codice penale. Vedremo se la D’Urso se la caverà o se dovrà alleggerire il suo conto in banca a favore dell’ex marito.