Giornata difficile quella di ieri per Barbara D’Urso che viene denunciata dall’ex marito Michele Carfora e sfumata dal black-out che ha colpito la rete Mediaset proprio quando Maria Carmela era in onda.

Il marito la accusa di non aver mai versato l’assegno di mantenimento che doveva corrispondergli ma lei non ci sta e risponde: “Non sono il carnefice, ma la vittima. Lui mi ha tradita e si è rifatto una vita con un’altra donna.”

La conduttrice di Domenica Live e Pomeriggio Cinque è infatta iscritta nel registro degli indagati della Procura della Repubblica di Roma per violazione degli obblighi famigliari ma lei a La Stampa vuole dir la sua verità:

“Dico no a passare per una che non rispetta la legge e non paga gli alimenti. Proprio io, che mi batto sempre in nome della giustizia per difendere le donne vittime dei soprusi. No ad essere praticamente obbligata a dover versare questi mille euro al mese, per un totale attuale di 40 mila, mentre in realtà la causa non si è ancora conclusa perché ho presentato ricorso in appello. E dico no ad essere considerata il carnefice mentre in realtà sono la vittima: il mio ex marito non solo mi ha tradito, tanto da indurmi a chiedere la separazione con addebito, ma si è rifatto una vita con un’altra donna dalla quale ha avuto una figlia che ora ha tre anni”.

La questione in effetti non è molto chiara e anche la denuncia pare strana in quanto la causa di divorzio non si è ancora conclusa riferisce l’avvocato di Barbara D’Urso :

“La vicenda giudiziaria non è ancora terminata. Mentre infatti la mia cliente e l’ex marito siglarono la separazione consensuale stabilendo che ciascuna della parti provvedesse autonomamente al proprio mantenimento, in sede di divorzio il giudice civile sancì la necessità che la signora elargisse un assegno mensile di mille euro. Decisione contro la quale è attualmente pendente un ricorso, presso la Corte d’Appello di Roma.”

Babara sono giorni difficili ma tu ci insegni che alla fine il sole esce sempre.