Barbara d’Urso nel corso dell’ultima puntata del Grand Hotel Chiambretti non si è certo risparmiata e ha tirato fuori varie dichiarazioni destinate a far discutere. Nel corso dell’intervista, la showgirl si è infatti paragonata ad Andy Warhol, ha annunciato di voler intervistare Papa Francesco e ha parlato anche dei vari uomini della sua vita.

Durante l’intervista con Piero Chiambretti, Barbara d’Urso ha discusso del suo stile e dei suoi programmi tv, arrivando a fare un paragone di quelli davvero impegnativi: “Io sono camp, io vado oltre il trash, come Andy Warhol”. La conduttrice di Domenica Live ha colto inoltre l’occasione per prendere le difese delle sue espressioni facciali che spesso e volentieri impazzano sui social network: “Mi succede quando entro in empatia, praticamente sempre. Lei sa cosa sono i neuroni specchio?”.

Barbara d’Urso al Grand Hotel Chiambretti ha inoltre avuto modo di commentare i suoi flirt, o presunti tali, avuti con una serie di personaggi famosi, a partire dall’allenatore della Juventus vice campione d’Europa: “Massimiliano Allegri? Mai baciato, né frequentato”. A proposito di Pupo ha invece dichiarato: “Mi ha detto anche cose poco carine. Sai quanti dicono che hanno avuto una storia con me e non è vero”.

In quanto al cantante italo-spagnolo Miguel Bosé e alle voci sulla sua presunta omosessualità, Barbara d’Urso ha detto: “Quando l’ho conosciuto lui cantava “Super superman” e io ero dietro le quinte. Allora era etero, forse lo è anche adesso”.

Per quanto riguarda il pornodivo Rocco Siffredi, reduce dall’Isola dei Famosi, Barbara d’Urso specifica: “Con lui non andrei perché è sposato, se fosse stato solo invece potevamo fidanzarci”.

Non è finita qui. Barbara d’Urso ha infatti espresso il desiderio di poter intervistare Papa Francesco, che ancora manca all’appello degli ospiti dei suoi programmi: “Vorrei stare con lui 32-33 minuti per parlargli e convincerlo. Ci riuscirò prima di Fabio Fazio”.