Barbara d’Urso ieri sera è stata protagonista della fiction “La Dottoressa Giò” che, dopo oltre 20 anni, è tornata sul piccolo schermo, in prima serata su Canale 5. Sabato, invece, ha concesso una lunga intervista a “Verissimo”, il salotto pomeridiano della rete ammiraglia del Biscione condotto da Silvia Toffanin. Lì ha spiegato il dolore della perdita di sua madre, quando era ancora piccola. Una morte che le ha stravolto la vita.

Barbara d’Urso ha spiegato che, a causa della morte della madre, ha dovuto affrontare 15 anni di analisi:

Mi mancavano gli abbracci, lei era sempre attaccata a tubi e flebo e abbracciarla era molto difficile. È stata bloccata a letto per lunghi anni. Questa difficoltà ad abbracciare qualcuno la vivo ancora oggi [...] La verità è che avendo un buco dentro, un trauma, una mancanza che ti accompagna dentro, anche dopo 15 anni di analisi, quel buco lì è difficile da colmare. I miei figli sono il mio cuore, ma questa è una mancanza diversa.

Infine ha parlato della vita sentimentale: oggi è single e da un po’ di tempo non ha un fidanzato. Queste le sue parole:

Ho incontrato tanti uomini sbagliati. Il padre dei miei figli (il produttore cinematografico Mauro Berardi, ndr) ovviamente non fa parte di questi. Non avere un uomo accanto, non la quotidianità fisica ma la condivisione, manca anche a me. Sono delusa da me stessa perché non riesco a farmi piacere nessuno.