Banderas e Griffith di nuovo insieme. Ma solo sul set. Quella che per lunghi anni è stata una delle coppie più belle e invidiate di Hollywood, e che nel giugno del 2014 ha deciso di dirsi addio dopo due decenni di amore, sta per tornare assieme sul set del film Automata. Diretto dal regista Gabe Ibáñez, oltre che l’ex coppia Banderas e Griffith, il cast della pellicola può contare su Birgitte Hjort Sorensen, Dylan McDermott e Robert Forster.

Banderas e Griffith: la trama del film

Automata è un film al confine tra fantascienza e realtà: la Terra si sta avvicinando sempre più alla completa desertificazione e l’umanità cerca in tutti i modi di sopravvivere. Per evitare di scomparire, gli uomini si affidano soprattutto alla tecnologia, l’unica arma attraverso cui combattere incertezze e paure. E’ proprio grazie alla tecnologia che viene creato un androide quantistico, l’Automata Pilgrim 7000, cui viene affidato il compito di aiutare l’umanità a sopravvivere.

Banderas e Griffith: il messaggio di Automata

Il film con l’ex coppia nella vita ma ancora coppia sul set (ricordiamo che Banderas e Griffith hanno recitato insieme in Two Much e lui ha diretto lei nel film cult Pazzi in Alabama) è incentrato dunque sul rapporto di convivenza che si instaura tra uomini e robot (riproponendo dunque un tema classico e molto caro alla fantascienza) in un mondo che però è stato plasmato sulla natura umana.

Automata è una pellicola che vuole porre l’attenzione anche sul livello di sicurezza che spesso l’umanità è costretta a subire, per quello che viene ritenuto come lo scopo finale di ogni cosa: il bene e la salvaguardia di tutti. Nonostante il film metta in chiaro che l’umanità è destinata a scomparire, la società si ostina a programmare e a mettere in pratica rigidi protocolli di sicurezza, affinché i robot non siano in grado di prendere il sopravvenuto su coloro che li hanno creati.

Banderas e Griffith: il ruolo del divo spagnolo

In Automata, Antonio Banderas interpreta il ruolo di un agente assicurativo, Jacq Vaucan, che viene pagato per svolgere alcuni controlli di routine sui robot che presentano dei difetti. Proprio grazie all’incarico che gli viene affidato, scopre che dietro l’invenzione di Automata Pilgrim 7000 si cela ben altro: una verità piuttosto inquietante e scomoda.