C’è grande fermento per il ritorno del talent danzereccio di Rai Uno, Ballando con le stelle che torna dopo un anno di pausa di riflessione. È tutto pronto, il cast è al completo e, come aveva più volte detto Milly Carlucci (foto by InfoPhoto), non è stato facile comporlo, soprattutto a causa della crisi, si è dovuto fare i conti con il budget molto ridimensionato.

Dopo varie anticipazioni, oggi ci sono i nomi definitivi degli aspiranti ballerini. Ed ecco quali sono: Massimo Boldi, Jesus Luz, modello brasiliano balzato agli onori delle cronache rosa per essere stato il toy boy di Madonna; Lorenzo Flaherty; Amaurys Pèrez, pallanuotista cubano naturalizzato italiano; Federico Costantini, giovane attore protagonista di varie fiction fra cui Come un delfino; Roberto Farnesi, in televisione in queste settimane con Le tre rose di Eva; Luigi Mastrangelo, pallovolista.

Per le femminucce di Ballando con le stelle 9 troviamo: Lea T., modella brasiliana transgender; la schermitrice Elisa Di Francisca; l’attrice Alessandra Barzaghi; Veronika Logan, protagonista della soap; Francesca Testasecca, Miss Italia del 2010 e, ultima arrivata Anna Oxa.

In attesa di ritornare nel piccolo schermo, Milly Carlucci è stata intervistata dal settimanale Visto. Si è tanto parlato di concorrenza con Italia’s got talent che, inizialmente, doveva partire in contemporanea. Non è quindi più il caso di preoccuparsi, comespiega lei stessa:

Quest’anno, più dei precedenti, guardare gli altri sarebbe inutile. Intanto perché partiamo molto più tardi rispetto a loro. In televisione c’è concorrenza quando si parte insieme dopo il fatidico Via! Noi di Ballando è come se facessimo una sfida contro noi stessi. E dimostriamo al pubblico che esiste un mondo incentrato su questa meraviglia che si chiama ballo.

La cosa più importante, aggiunge la Carlucci nell’intervista al settimanale, è fare bella figura pur con un budget molto ridotto:

Visto il periodo di crisi economica che sta vivendo il nostro Paese, siamo molto attenti alle spese dal momento che c’è stata un’ulteriore riduzione del budget a disposizione. Il nostro obiettivo sarà quello di essere scintillanti spendendo meno. Non sarà semplice ma ce la faremo. Mi piace affrontare le sfide con grande ottimismo.