È finita con la vittoria di Kevin Costner la battaglia legale portata aventi da Stephen Baldwin, fratello minore del più celebre Alec.

La causa, iniziata qualche tempo fa, si è risolta in poche ore di consulta per l’emissione del verdetto di innocenza per Costner.

I fatti risalgono a parecchio tempo fa. Stephen Baldwin ha accusato Kevin Costner di truffa e ha chiesto un risarcimento di circa 17 milioni di dollari. La causa della richiesta milionaria è stata un grosso affare di azioni di una compagnia petrolifera, dalle quali Costner ha ricavato 41 milioni di dollari e Baldwin, invece. È rimasto a bocca asciutta.

La causa è stata intentata contro Costner e il suo amico e socio in affari Patrick Smith per truffa. Baldwin ha sostenuto di essere stato truffato dai due nel 2010.  Tutti erano soci dell’azienda petrolifera BP che, dopo la disastrosa ondata nera del Golfo del Messico, aveva richiesto l’acquisto di molti macchinari per ripulire l’acqua del Golfo.

Baldwin ha sostenuto di non essere stato informato di questa transazione il cui ricavato fu trasferito in un’altra società tra i cui soci risulta, nuovamente, Costner.

Fin dall’inizio Costner ha negato ogni suo responsabilità nell’accaduto e, quanto pare, ha convinto i giudici che lo hanno dichiarato innocente.