La terza edizione di Bake Off Italia – Dolci in forno 2015 condotta da Benedetta Parodi con la giuria formata da il re del cioccolato Ernst Knam e dalla signora dell’eleganza Clelia D’Onofrio è stata vinta dal padovano Gabriele De Benetti che si aggiudica la pubblicazione di un libro di ricette edito da Rizzoli.

Una finale che ha visto lo scontro di tre teste di serie del programma il programmatore informatico Gabriele, la casalinga brianzola Patrizia e la studentessa milanese Ilaria.

La prima prova che ha visto l’eliminazione di Ilaria è stata una torta con sorpresa da realizzare in due ore, la prova tecnica che consisteva nella realizzazione di Torta green è vinta da Gabriele mentre Patrizia non completa in tempo il dolce.

Lo scontro finale si è giocato nel cavallo di battaglia e a giudicare oltre a Ernst e Clelia arriva anche il miglior pasticcere di Francia Gilles Marchal. Patrizia si gioca la sua “Torta della Passione” con Cioccolato e Lamponi mentre Gabriele realizza una torta ideata per il fratello Andrea con i suoi cioccolati preferiti.

I giudici hanno pochi dubbi e Bake Off Italia 2015 viene vinto da Gabriele De Benetti di 37 anni da Cadoneghe (Padova).

Nella sua presentazione si scopre che:  Si è avvicinato alla pasticceria casualmente qualche anno fa, quando, quasi per gioco, ha provato a rifare i muffin che una sua collega aveva portato al lavoro. Da allora non si è più fermato e in poco tempo ha sperimentato ricette sempre più complesse. Gabriele ha molti hobby: fa pugilato, suona il pianoforte, la chitarra e compone musica. Ma è nella pasticceria che Gabriele riesce a dare veramente libero sfogo alla sua duplice natura di persona precisa e al tempo stesso creativa. Al casting ha portato la torta mokaccina.

Per quanto riguarda il programma rilevo che anche quest’anno è stato ben confezionato anche se non sono state apportate delle novità, necessarie per una terza edizione, al format che è statico e ripetitivo. Il coinvolgimento del pubblico anche nei social non è comunque calato.