Sono gli Oscar del cinema britannico, ma il grande trionfatore è stato un film statunitense diretto da un regista messicano, e c’è stata gloria anche per l’Italia. Ai Bafta Awards 2016 è stata la grande serata di Revenant – Redivivo di Alejandro González Iñárritu, mentre il maestro italiano Ennio Morricone ha conquistato il premio per la miglior colonna sonora dell’anno.

Revenant – Redivivo si è portato a casa i Bafta Awards più importanti, vincendo il premio per il miglior film, per la miglior regia ad Alejandro González Iñárritu e per il miglior attore protagonista a Leonardo DiCaprio, oltre a quello per la miglior fotografia. Dopo aver vinto anche ai Golden Globes, la pellicola si presenta quindi sempre più come la grande favorita, il nome da battere ai prossimi Oscar che verranno consegnati la notte del 28 febbraio, tra due settimane.

Come miglior pellicola britannica dell’anno, i Bafta Awards 2016 hanno invece scelto Brooklyn, anch’esso tra gli otto titoli in corsa nella categoria di miglior film ai prossimi premi Oscar. Come miglior attrice protagonista è stata premiata Brie Larson per Room, mentre i premi per i non protagonisti sono andati a Mark Rylence per Il ponte delle spie e a Kate Winslet per Steve Jobs. Quattro premi “tecnici” sono poi andati a Mad Max: Fury Road.

Nella serata degli Oscar britannici, anche l’Italia ha di che festeggiare, grazie al premio per la miglior soundtrack andato ad Ennio Morricone per le musiche di The Hateful Eight di Quentin Tarantino. Il compositore nostrano è anch’esso sempre più favorito per la vittoria dell’Oscar.

Di seguito, tutti i premi consegnati ai Bafta Awards 2016
Miglior Film: “The Revenant”
Miglior Film britannico: “Brooklyn”
Regista: Alejando G. Inarritu (“The Revenant”)
Attore protagonista: Leonardo DiCaprio (“The Revenant”)
Attrice protagonista: Brie Larson (“Room”)
Attore non protagonista: Mark Rylance (“Il ponte delle spie”)
Attrice non protagonista: Kate Winslet (“Steve Jobs”)
Star emergente: John Boyega
Film di animazione: “Inside Out”
Sceneggiatura originale: “Il caso Spotlight”
Sceneggiatura non originale: “The Big Short”
Film non in inglese: “Storie pazzesche” (Argentina/Spagna)
Colonna sonora: Ennio Morricone (“The Hateful Eight”)
Fotografia: Emmanuel Lubezki (“The Revenant”)
Montaggio: “Mad Max: Fury Road”
Scenografie: “Mad Max: Fury Road”
Costumi: “Mad Max: Fury Road”
Suono: “The Revenant”
Effetti speciali: “Star Wars: Il risveglio della Forza”
Trucco: “Mad Max: Fury Road”
Cortometraggio: “Operator”
Animazione breve: “Edmond”
Documentario: “Amy”