Sono stati tra gli idoli del pop degli anni ’90, nell’epoca in cui le boyband spopolavano e tutte le ragazzine avevano un piccolo grande collage di foto sul loro diario.

I Backstreet Boys sono tornati, come recita una delle loro canzoni più famose, e il tempo per loro sembra essersi congelato a due decadi fa.

Nick Carter, Howie Dorough, Brian Littrell, AJ McLean, Kevin Richardson, ospiti del Lucca Summer Festival, continuano a cantare e ballare imperterriti sulle note (eseguite dal vivo o con basi elettroniche) delle canzoni che li hanno resi delle star internazionali prima del ritiro provvisorio: The call, Don’t want you back, Incomplete, As long as you love me, Show me the meaning, We’ve got it giong on, The one, Everybody, Larger than life.

Si pensava a un concerto all’insegna della nostalgia, ma l’età media del pubblico (ovviamente femminile per la più parte) si è rivelata più bassa del previsto.

Nel frattempo è arrivata la notizia che la band ha annullato i concerti in Israele a Tel Aviv – fissati tra il 29 e il 31 luglio – in seguito alla ripresa del conflitto mediorientale.