Nata a Belleville, Canada, il 27 settembre 1984, Avril Lavigne compie oggi 30 anni.

Dall’età di 7 anni Avril comincia a cantare in chiesa, per poi passare a concerti durante le fiere di paese ma, stufa di cantare le canzoni “degli altri” voleva smettere, fino a quando non trovò cominciò a suonare la chitarra. A 14 anni impara le basi e dopo un anno scrive una delle sue prime canzoni, “Darlin“, contenuta nel suo penultimo album “Goodbye Lullaby”. Sempre a 15 anni Avril viaggia per la prima volta a New York per incidere il suo primo demo, ma qui arrivò la svolta: L.A. Reid, noto produttore discografico, aveva sentito di lei e voleva sentire la sua voce. Avril cantò “Why” e presto fatto, tornando a casa con un bel contratto discografico in tasca.

Da qui il primo album, Let Go (2002), con il primo singolo “Complicated” uscito nel 2002 e fu un grande successo. Il suo album – dal sound prevalentemente rock ma con immancabili ballate – superò le 18 milioni di copie vendute ed entrò addirittura nel Guinness dei Primati del 2004 per essere stata la cantante più giovane ad arrivare al primo posto della classifica britannica con un album (prima di lei è stata Joss Stone). Seguì poi l’album “Under My Skin” (2004), sempre dal sound rock ma decisamente più personale del primo, parlando delle sue relazioni e fidanzati e che vede la stessa Avril in una veste un po’ diversa, con gonne, corpetti e calze a rete, ma sempre rock’n’roll. La svolta arriva con “The Best Damn Thing” (2007), decisamente diverso dai lavori precedenti, più pop e più “divertente” come definito dalla stessa. Con “Goodbye Lullaby” (2011)  torna a parlare di sé e a emozionare, non per questo è considerato l’album più profondo e diretto, e nel 2013 pubblica l’album omonimo “Avril Lavigne” sempre prodotto da L.A. Reid con un mix di sound musicali dalle ballate al pop fino al rock (come la collaborazione con Marilyn Manson in “Bad Girl”) e anche la hit elettronica “Hello Kitty”, .

La popstar ha conquistato inizialmente i fan grazie al suo look da maschiaccio – con sneakers, cravatte, t-shirt e pantaloni larghi -, quando cantava le hit come Complicated o Sk8er Boy, per poi diventare un po’ più donna, decisamente molto colorata, dai capelli alle scelte del guardaroba, senza mai lasciare da parte la sua vena rock’n'roll. Dal punto di vista sentimentale, invece, Avril non è stata proprio del tutto fortunata: dopo il matrimonio naufragato con il leader dei Sum 41, Deryck Whibley, è seguita la storia con Brody Jenner (fratellastro di Kim Kardashian) e poi il matrimonio con Chad Kroeger, leader dei Nickelback, con il quale si è sposato nel 2013 ma che a quanto sarebbe già arrivato al capolinea.

In occasione del suo 30esimo compleanno Avril ha organizzato un vero e proprio party aperto a tutti presso il locale The Bank Nightclub nell’Hotel Bellagio di Las Vegas. Per chi potrà partecipare (l’entrata è riservata per i maggiorenni, ovvero +21) assisterà al dj set di DJ Five e DJ G-Squared e bisognerà sborsare 37,38$ per gli uomini e 25,02$ per le donne.

Questi alcuni dei suoi successi:

Losing Grip – 2003, Let Go

Nobody’s Home – 2004, Under My Skin

The Best Damn Thing – 2008, The Best Damn Thing

What The Hell – 2011, Goodbye Lullaby

Rock’n'Roll – 2013, Avril Lavigne

photo credit: skinwon via photopin cc