Novità in casa Marvel, dove uno dei titoli di punta del futuro dell’universo cinematografico ha subito dei decisivi cambiamenti: stiamo parlando di Avengers Infinity War, che inizialmente avrebbe dovuto essere diviso in due parti, come oramai di moda. E invece non sarà più così.

I fratelli Russo, cineasti degli ultimi due capitoli delle avventure di Capitan America, incluso Civil War, non si troveranno però con un film in meno, ma in un certo senso vedono realizzati i loro piani.

Avengers Infinity War, che vedrà finalmente il debutto ufficiale del titano pazzo Thanos, sarà allora un film stand-alone, ma sin dalle prime interviste a riguardo i due registi avevano dichiarato che le due parti avrebbero costituito due opere molto differenti, tanto da dover pensare a due titoli differenti per differenziarle in modo chiaro.

In ogni caso le due pellicole, la seconda delle quali ora porta il titolo provvisorio di Untitled Avengers, verranno girate senza soluzione di continuità, con il primo ciak previsto a novembre. Le due date di uscita confermate rimangono uguali, ovvero il 4 maggio del 2018 e il 3 maggio del 2019.

La novità rivelata dal Comic-Con riguarda la presenza di Capitan Marvel, che finalmente ha il volto di un’attrice, ovvero la Brie Larson apprezzata nel commovente Room. L’eroina – una delle più potenti dell’universo Marvel – dovrebbe infatti debuttare nel primo film prima della sua pellicola solista prevista per il 2019.

La trama della saga di fumetti del 1991 alla quale è ispirata la pellicola vedeva Thanos innamorato della Morte. Per fornirle una prova del suo amore il titano decideva di collezionare le Gemme dell’Infinito – già incontrate dagli Avengers nei precedenti film – allo scopo di acquisire i poteri di un dio.

Il suo folle progetto consisteva nell’uccidere metà degli esseri viventi per impressionare la Morte, che in quel modo avrebbe ricambiato i suoi sentimenti. Insomma, la peggiore minaccia mai affrontata dagli Avengers, che dopo la lotta fratricida di Civil War si trovano divisi da risentimenti e divergenze d’opinione.