Avengers: Age of Ultron è il film del momento, sia in positivo che in negativo. Il film sta infatti ottenendo incassi notevoli in tutti i paesi del mondo in cui è finora uscito, Italia compresa, ma in Germania ha anche ottenuto il boicottaggio da parte di alcuni cinema.

Cos’hanno i tedeschi contro gli Avengers? La Disney, che si occupa della distribuzione delle pellicole Marvel, ha deciso di aumentare in Germania la percentuale di incassi trattenuta agli esercenti dal consueto 47,7% al 53% stabilito per Avengers: Age of Ultron che porterebbe così a un aumento nel prezzo dei biglietti. Una decisione che non rappresenta un enorme problema per i multisala e le grandi catene, ma che non è invece stata vista di buon occhio dagli esercenti e dai proprietari dei piccoli cinema indipendenti.

Il portavoce del gruppo I.G. Nord Karl-Heinz Meier ha così commentato la scelta da parte della Disney: “Siamo spaventati in particolare per i cinema della Germania dell’Est. Quando i prezzi aumentano nasce un problema, molti cinema potrebbero chiudere.”

In 193 città tedesche Avengers: Age of Ultron non è così stato proiettato. Un boicottaggio che riguarda 686 schermi, ma che non ha impedito alla pellicola di debuttare in cima al box office tedesco con 9.3 milioni di dollari, una cifra comunque inferiore alle aspettative.

In Italia invece il film è partito alla grandissima, conquistando il primo posto al botteghino nostrano con una somma notevole: 8.193.289 in 5 giorni, visto che la pellicola da noi è uscita mercoledì 22 aprile, e una media per sala di 7.909 euro. Un risultato parecchio superiore rispetto alla prima pellicola The Avengers, che nel 2012 esordì nel primo weekend con 4.753.000 euro.

Parecchio staccato, debutta al secondo posto del box office italiano Adaline – L’eterna giovinezza con 878.966 euro e una media di 2.959 euro per copia. Adaline ha esordito invece al terzo posto del botteghino americano, dietro a Fast & Furious 7 e a Paul Blart: Mall Cop 2, in attesa dell’arrivo di Avengers: Age of Ultron, che negli Usa uscirà l’1 maggio.