James Cameron non smette di far parlare di sé e dell’ambizioso progetto che riguarda il sequel, anzi i sequel di Avatar. Il regista canadese negli scorsi giorni aveva annunciato che avrebbe realizzato ben quattro della pellicola fantascientifica del 2009 e ora ha aggiunto qualche ulteriore dettaglio su come ha intenzione di realizzare questa impegnativa impresa.

A pochi giorni di distanza dal clamoroso, e piuttosto sorprendente, annuncio che i sequel di Avatar sarebbero stati addirittura quattro, uno in più rispetto ai tre previsti in un primo tempo, James Cameron ha specificato qualcosa in più al proposito.

Nel corso di un’intervista concessa a Famous Monsters of Filmland, James Cameron ha dichiarato: “Sarà davvero una produzione gigantesca. Nei modi sembrerà una miniserie. Gireremo tutti e quattro i film contemporaneamente. Lunedì potrei girare una scena del quarto, e martedì una del primo… Stiamo lavorando a una storia di otto ore. Sarà una grossa sfida tener tutto sotto controllo nelle nostre menti, capire esattamente a che punto siamo. È una saga. È come girare i tre film de Il padrino tutti insieme”.

A proposito della realizzazione tecnica dei quattro seguiti di Avatar, il regista ha quindi aggiunto: “Potrei usarle solo come esempio per generare la CG oppure posso effettivamente integrare alcuni di questi elementi fotografici, ma voglio più realtà. Per quanto riguarda le release, non voglio dovermi scontrare con i sequel di Star Wars. Non sarebbe carino nei loro confronti. Vogliamo fare buoni affari. Non sarebbe giusto per loro. Sarebbe stupido. Non voglio un testa a testa. E spero che loro non vogliano scontrarsi con noi”.

Le riprese delle quattro pellicole cominceranno a breve in Nuova Zelanda. Nel cast sono confermati i ritorni di Sam Worthington, Zoe Saldana, Stephen Lang e Sigourney Weaver. I quattro sequel di Avatar sono previsti in uscita nei cinema nei mesi di dicembre del 2018, del 2020, del 2022 e del 2023. Saga di Star Wars permettendo, naturalmente.