Il Ministero per lo Sviluppo Economico approverà quasi certamente l’aumento del canone Rai di un euro e cinquanta centesimi, giacchè sui bollettini che dovranno essere pagati con scadenza al 31 gennaio 2012, è già indicata la cifra comprensiva della sovrattassa.

La novità è stata diffusa durante la giornata in cui è stato varato il provvedimento “Mille proroghe”.

Il decreto legislativo in questione, dopo che il suo testo sarà stato perfezionato ed esplicitato dettagliatamente dagli uffici competenti, partirà dalla camera dei deputati a Montecitorio e, dopo che questi lo avranno votato, passerà al giudizio dei senatori di Palazzo Madama.

Ciò che è stato approvato dal Consiglio dei Ministri è un provvedimento soft, dovuto all’appello delle parti economiche di stringere i cordoni della borsa.

La cifra che gli italiani si troveranno a competere tra poco più di un mese sarà perciò pari a 112 euro annuali.

Nel Mille proroghe è anche stato deciso di rifinanziare, durante i sei mesi a venire, le missioni delle forze armate impegnate nelle missioni internazionali.

La proroga varata invece per la regione Liguria colpita dalla sciagura degli alluvioni, prevede la sospensione degli oneri fiscali e di contribuzione, che comporterà un aumento delle accise sui carburanti.

È stata elargita la somma di sette milioni di euro a Radio Radicale.