Terrore sulle strade di Boston ieri dove si correva la storica maratona cittadina. Cinque bombe coordinate, due esplosioni ravvicinate. La prima al traguardo, la seconda più avanti lungo la strada mentre due ordigni sono rimasti inesplosi. Se avessero funzionato, il bilancio della strage sarebbe stato ancora più pesante.

Ad ora siamo a 3 morti, di cui uno è un bimbo di 8 anni, e 141 sono i feriti (alcuni gravissimi). Una decina quelli che hanno subito amputazioni, per colpa delle biglie d’acciaio e dei chiodi contenuti negli ordigni. L’FBI parla di attentato, oggi si terrà la conferenza stampa (ore 15.30 italiane) e forse molte delle domande troveranno risposta. Nel frattempo proseguono le indagini sull’accaduto e al momento sono state fermate due persone, si aspettano nuovi dati.

Guarda la gallery con i tweet di solidarietà postati sul social network dai volti noti del mondo dello spettacolo: