E’ un mito che non si arresta mai quello di Marilyn Monroe che continua a fare incetta di seguaci e di appassionati che vivono nel mito della vera grande diva.

E’ notizia di questi giorni che un inedito filmato della bellissima attrice hollywoodiana, in cui appena ventenne avrebbe recitato in un clip a luci rosse, è stato battuto all’asta per una cifra che aggirerebbe intorno ai 550 mila dollari.

La pellicola è di soli sei minuti in bianco e nero e risale al 1946. Si tratta tuttavia di una pellicola molto controversa intorno alla quale si sono formate moltissime polemiche da parte dei critici che sostengono a gran voce la loro opinione: «La ragazza nel tape non è Marilyn».

Scott Fortner esperto di cinema negli Stati Uniti avrebbe dichiarato al Daily Telegraph che «Il mento non è quello di Marilyn, le labbra non sono le stesse e neppure i denti».

Al momento il film è di proprietà di Mikel Barsa e il suo valore è appunto stimato intorno ai 500 mila dollari, prezzo che tuttavia sarebbe destinato ad aumentare.

Basti pensare che le offerte arrivano da tutto il mondo, dalla Norvegia al Giappone, e l’appuntamento ormai lo sanno tutti: domenica 7 agosto a Buenos Aires, al Centro Culturale Borges, durante la Fiera Internazionale dei Collezionisti cinefili. Il videoclip con la presunta Marilyn Monroe sarà messo all’asta con base 500 mila dollari (350 mila euro): ”Conoscendo come sono i fanatici di Marilyn – ha spiegato il responsabile della vendita Barsa – il filmato potrebbe arrivare al milione di dollari (700 mila euro)”.

Marilyn Monroe, MIkel Barsa, film, cinema