Piccole donne sta per tornare sul grande schermo. Il classico della letteratura americana dell’Ottocento scritto da Louisa May Alcott vivrà in una nuova versione cinematografica che è attualmente in preparazione alla Sony.

A occuparsi del nuovo adattamento di Piccole donne sarà Sarah Polley, che è stata chiamata dalla Sony a scrivere la sceneggiatura, mentre Amy Pascal, Denise Di Novi e Robin Swicord produrranno la pellicola. Sarah Polley è un’attrice e regista canadese vista come interprete in film d’autore come Il dolce domani, eXistenZ e Splice, mentre dietro la macchina da presa ha firmato pellicole molto apprezzate dalla critica come Away From Her – Lontano da lei, Take This Waltz e il documentario Stories We Tell.

Attualmente non si sa ancora se la Polley si occuperà anche della regia del lavoro o se se penserà soltanto allo script. Secondo fonti vicine alla produzione, pare che una decisione in tal senso non verrà fatta fino a che la sceneggiatura non sarà ultimata.

Il nome di Sarah Polley sembra quindi garantire una notevole qualità alla nuova versione di Piccole donne. Il celebre romanzo di Louisa May Alcott è già stato portato diverse volte su grande schermo, già a partire dai tempi del cinema muto, con Little Women del 1918. Tra gli altri adattamenti più noti vi sono poi la versione del 1933 diretta da George Cukor e quella del 1949 interpretata da Elizabeth Taylor.

L’adattamento più noto, almeno al pubblico di oggi, è però quello del 1994 diretto da Gillian Armstrong, che vantava un cast stellare composto da Winona Ryder, Kirsten Dunst, Claire Danes, Christian Bale, Gabriel Byrne e Susan Sarandon.

La nuova versione di Piccole donne, il romanzo che racconta la vicenda di quattro giovani sorelle nell’America post Guerra Civile, al momento è ancora nelle primissime fasi di pre-produzione, ma possiamo già immaginare che si scatenerà una competizione clamorosa tra le star di Hollywood per un posto nell’atteso remake. Chi saranno le nuove interpreti di Meg, Jo, Beth ed Amy?