Nasce a Roma, all’interno di Parco Leonardo, il primo game show dedicato alla moda: “Voglio essere così”, in onda a luglio sul canale digitale La5 di Mediaset, sarà condotto dalla show girl ed ex Miss Italia Cristina Chiabotto, icona di stile ed eleganza.Incontriamo Cristina Chiabotto durante i casting: per tutti i weekend fino al 14 giugno, infatti, le visitatrici di Parco Leonardo, nelle loro giornate di shopping, avranno l’opportunità di iscriversi ai casting, di essere filmate, trasmesse su un mega schermo all’interno del Centro commerciale e su facebook, essere votate e diventare così concorrenti del game show.

Il programma vedrà sfidarsi a colpi di “stile” due contendenti a puntata (per 10 appuntamenti in tutto), che saranno chiamate a modificare il proprio look avendo a disposizione un tempo limite (5 ore di shopping) e un budget predefinito. Il budget subirà, poi, delle riduzioni in base agli aiuti che la concorrente richiederà durante la puntata: Consiglio di un’amica, Aiuto della Personal shopper, Supporto dei visitatori di Parco Leonardo, Un “Jolly” che consiste in una sola domanda da fare alla conduttrice.

Le concorrenti dovranno anche mettersi nelle mani del make up artist per un trucco personalizzato e dell’hairdresser per l’acconciatura adatta all’outfit scelto, e verranno valutate da una giuria di esperti tra star del fashion system, stylist e fashion blogger. Alla vincitrice di questa prima edizione di “Voglio essere così” va una spesa nei negozi del Centro commerciale Parco Leonardo di Roma, pari al valore risparmiato dal budget iniziale.

Cristina, a chi è rivolto questo nuovo programma?

Cristina Chiabotto: Questo format è dedicato a tutte le donne e le ragazze che amano mettersi in discussione, però seguendo anche un bel gioco, quindi disposte a sottostare a delle regole, ad essere precise, con il proprio gusto che non è detto sia giusto e quindi pronte ad essere giudicate sotto questo aspetto. Poi è entusiasmante giocare con la moda in un momento di crisi come questo, in cui andando nelle grandi catene low cost si può, mixando, avere comunque un bellissimo look spendendo poco e magari puntando di più su un accessorio più costoso. Con delle regole ben precise diamo un messaggio importante a tutte le ragazze che ci seguono.

Per te che cos’è lo stile?

Lo stile è ciò che sei, non è ciò che indossi. È un po’ una conseguenza, cioè oggi mi sento molto colorata e molto yellow, domani invece black and white perché tifo Juve. Quindi lo stile è come ti svegli ogni giorno e chi scegli di essere.

Per vestiti chiedi aiuto a un personal stylist?

No, mi vesto da sola, anche perché amo spaziare rispetto allo stile. Quindi passo dalla grande firma al look da “centro commerciale” perché fortunatamente il mio lavoro mi dà questa possibilità. Giorni fa, per esempio, ho acquistato un bellissimo cappello rosso in un grande magazzino che poi indosso magari con un outfit costoso. Invece che “potere arrivare a tutto”, oggi secondo me un personaggio dello spettacolo dovrebbe riuscire a comunicare questo tipo di messaggio.

E per mantenerti in questa forma invidiabile, com’è il tuo rapporto con il cibo?

Io mangio tutto, amo la pizza, con il mio fidanzato (l’attore Fabio Fulco) cuciniamo mezzo chilo di pasta in due. Io credo che mangiare sia vita, però l’eccesso non va mai bene e un po’ di autocontrollo ci vuole per la propria salute ed il benessere. Purtroppo, sotto questo aspetto, molte mie colleghe non sanno comunicare un messaggio positivo: io a centrifugati e bacche non potrei andare avanti. Poi io ho una mamma beneventana che ama la cucina, mia nonna prepara un ragù fantastico. Anche un’eventuale dieta, per chi ne ha bisogno, va affrontata con serenità e saggezza.