Per curiosità come  numerosi dei telespettatori italiani ho guardato la prima serata di Sanremo 2014. In fondo fa parte del nostro bagaglio culturale che non va mai rinnegato e che anzi io personalmente condivido con orgoglio e con grande senso di italianità.

La scaletta vede come prima partecipante quella che poi sarà l’artista vincente: Arisa. La canzone è Controvento; ma dai primi ascolti ritorna alla mente un brano che conosco, e anche molto bene: “Entra nel cuore” di Micol Barsanti. Per pigrizia forse, non mi catapulto nel mondo social a comunicare alla rete la cosa. Ma al primo accesso a Twitter, noto che la cosa è stata già messa in luce da diverse persone. Quindi la cosa è evidente: Controvento, soprattutto nell’intro, è una chiara ispirazione al pezzo della brava Micol.

I giorni passano, e Arisa si laurea vincitrice di Sanremo 2014. Ma Twitter non da scampo e non perdona nessuno; e scopro dal profilo Twitter di Red Ronny, che Giuseppe Barbera l’arrangiatore di Arisa è stato l’insegnante di musica di Micol Barsanti. Quindi se metto insieme i pezzi, traggo le conclusioni. Per chi fosse scettico, invito all’ascolto anche dei soli primi dieci secondi delle due canzoni: Controvento (qui video e testo) ed Entra nel cuore. E poi giudicate.

Vi starete chiedendo ma quale sarà la più bella due? Ovviamente giudicate voi, ognuno ha i sui gusti. Io mi lascio emozionare dalle note e la voce di Micol Barsanti.