La popstar statunitense Ariana Grande e l’ emergente Victoria Monét, insieme per dire basta alle violenze che in questi giorni stanno sconvolgendo l’ America.

In questi tempi così difficili, dobbiamo ricordare che l’ unico modo per progredire è la forza dell’ amore. La musica è un linguaggio universale che tutti noi possiamo capire, senza badare alle differenze di colore, genere, orientamento sessuale, età, razza, religione… Ci unisce. Non si può combattere l’ odio con l’ odio, ma solamente con l’ amore. Così come non possiamo combattere il buio con più buio, ma soltanto con la luce. Troppe vite sono già state sacrificate questa settimana, questo mese, quest’ anno. Dobbiamo fare qualcosa” ha scritto Ariana Grande su Instagram.

E’ così che è nato “Better Days” (Giorni Migliori), brano dedicato ad Alton Streling, Philando Castile e ai cinque agenti uccisi a Dallas, al culmine della protesta contro l’ abuso di violenza contro la comunità afroamericana. Un brano che rappresenta la speranza in un mondo migliore per le generazioni future, un mondo libero dalla paura della diversità, dall’ odio razziale e dall’ ingiustizia.

Ho il cuore spezzato per tutto quello che è successo in questi giorni per colpa dell’ odio, del razzismo e dell’ ingiustizia. E sono ancora più triste a pensare quante persone sono cieche di fronte a tutto ciò: non si tratta di un videogioco o di un film. Questa, purtroppo è la realtà” ha postato Victoria Monét, giovane autrice del brano “Better Days”, il cui Ep di debutto risale al 2014. “Quando penso a come mi sento non posso che dirmi confusa” prosegue “per questo oggi vogliamo provare a dare un po’ di sollievo in uno dei modi che conosciamo”.

Come Ariana Grande, poco tempo fa, anche Anche Christina Aguilera e Jennifer Lopez hanno dedicato un brano alle vittime della strage di Orlando, devolvendo il ricavato in beneficenza.