Non la smette mai di fra parlare di sè il reality Grande Fratello che proprio in questi giorni ha ricevuto dall’Antitrust un conto salatissimo.

L’Antitrust, infatti, in seguito a una segnalazione del Codacons, ha multato R.T.I. (Reti Televisive Italiane), la società controllata di Mediaset, per quello che è stato definito un “comportamento scorretto e ingannevole”.

La società dovrà pagare 60 mila euro per un problema nel meccanismo del televoto riguardante l’undicesima edizione del reality show.

Queste le motivazioni che si leggono nella nota relativa alla sanzione:

“Dalle evidenze acquisite nel corso del procedimento risulta che il meccanismo del televoto, così come predisposto da RTI, non prevedeva alcuna forma di limitazione o di filtro al fine di ostacolare, o comunque rendere difficile l’intervento di soggetti professionali, diversi dai meri telespettatori. RTI aveva consapevolezza della sussistenza di potenziali alterazioni di un utilizzo improprio del meccanismo del televoto, derivante dalla possibilità di invii massivi di voti da parte di operatori specializzati, finalizzati a – o comunque suscettibili di – alterare gli esiti del reality”.

A difendere il programma c’è Alessia Marcuzzi che ha confermato la conduzione anche per la prossima edizione e che ha dichiarato di sostenere la correttezza del programma, dal momento che non avrebbe mai condotto un reality “truccato”.