Nonostante “Another Earth” sia un film particolarmente bello e abbia vinto diversi premi nei festival internazionali ai quali è stato presentato, in Italia è arrivato quasi due anni dopo la sua uscita nel resto del mondo.

Si tratta di un film indipendente, prodotto con un budget molto basso, per la regia di Mike Cahill.

La protagonista di  “Another Earth” è Rhoda, una ragazza bella e intelligente con una passione per l’astrofisica. La ragazza è anche stata ammessa al MIT (Massachussetts Insitute of Techology) e la sua ammissione avviene proprio in un periodo in cui il mondo della scienza è in fermento per la comparsa nel cielo di un nuovo pianeta che sembra molto simile alla Terra.

Una sera, mentre torna a casa in macchina, si distrae per guardare il cielo e investe, uccidendoli, il figlio e la moglie di John Burroughs, compositore di fama mondiale.

La ragazza sconta tutta la sua pena in carcere e, dopo esserne uscita, inizia a pensare a quale potrebbe essere un modo per rimediare a ciò che ha fatto. Inizia così una frequentazione con l’uomo a cui ha distrutto la famiglia mentre si viene a sapere che sul pianeta che si sta avvicinando alla terra vivono delle copie di tutti gli uomini del nostro mondo.