Annalisa Minetti, insieme alla sorella Francesca, sono stati ospiti nella puntata di ieri di “Domenica Live“. Entrambe le donne convivono con la stessa malattia, la retinite pigmentosa, e per la prima volta l’ex vincitrice del Festival di Sanremo del 1998 ha dichiarato che negli ultimi due anni la sua vista è peggiorata precipitosamente, tanto che a breve diventerà totalmente cieca anche se la ricerca scientifica le lascia ancora accesa qualche speranza:

“Spesso mi chiedo: ma perché devo pagare un dottore che mi dice che non c’è niente da fare? Però mi ha detto anche che verrà un giorno in cui sarà lui a chiamarmi. Abbiamo ricevuto la notizia di una possibilità in California per chi ha la malattia come la mia. Noi non siamo in tv per commiserazione ma siamo in tv per informare chi magari non ha voglia di farlo. Forse tra tre anni e mezzo si potrà operare questa difficoltà visiva“.

Dopo la brutta notizia è stato inevitabile per la Minetti un principio di depressione che, però, ha saputo affrontare con la grande forza d’animo che la contraddistingue:

“Quando ho iniziato a vivere da sola con mio figlio mi facevo discorsi del tipo: ‘Non puoi permetterti di essere depressa’. Mi sono abbandonata a questo dolore. Ho smesso i panni del supereroe e ho voluto essere una donna con tutte le proprie fragilità. Poi ho pensato che era solo un momento: accetterò il buio totale ma quella luce che ho dentro gli altri la vedranno per sempre“.

La cantante sta quindi dimostrando una grande tenacia e, dopo aver ascoltato in diretta le parole dei genitori, ha ammesso di trovare in loro il più grande supporto:

Vengo sostenuta dall’amore di mio padre e di mia madre. Lui non vuole che io parli in tv di dolore ma io sento la responsabilità di dover parlare. Il miracolo non è tornare a vedere. Il miracolo è l’amore“.