C’era da aspettarselo: Anna Oxa pare non aver gradito per niente l’imitazione di Virginia Raffaele fatta nel corso di “Facciamo che io ero” nella puntata in onda mercoledì scorso. Tramite un messaggio Facebook, successivamente rimosso, nella pagina “Anna Oxa – Oxarte”, la cantante parla di “disgusto per come viene utilizzato il marchio Anna Oxa”. Pur non nominandola mai nel post, si capisce chiaramente a chi è riferito il messaggio.

“Noi -scrive l’artista (o qualcuno del suo staff) – abbiamo la consapevolezza che solo l’eleganza potrebbe imitare in modo più autentico l’artista. Chi non ha la signorilità può solo mettere il nome del marchio per avere l’illusione di uscire per un attimo da quella innata volgarità che le permette di avere spazi per dare fastidio secondo loro a chi dice No ai programmi osceni e degradanti”.

Poi una notizia. Alla Oxa pare sia stato offerto l’ingresso al Grande Fratello Vip che però avrebbe rifiutato: “Vi informiamo -si legge-  che Oxarte su accordo dell’artista quest’anno ha rinunciato al Grande Fratello Vip”.

Dunque l’immancabile attacco al sistema e alla “mafia con cui si usano i marchi aziendali altrui con intento di screditare una grande donna che non si è mai prostituita per avere spazi in tv”.

E la chiosa finale: “Si fanno onnipotenti con l’Ave Maria ma dopo avranno tanto da pregare e non in chiese a otto punte. Pensiamo alle nostre cose e non facciamoci coinvolgere dalla stupidità mafiosa degli altri. Saluti a tutti… ops stiamo organizzando per voi e con persone intelligenti.. ah ah”.

anna-oxa

Virginia Raffaele, intervistata da noi in occasione della conferenza stampa di presentazione, aveva già mostrato le sue preoccupazioni sulla probabile reazione della Oxa alla sua imitazione.