Sono tanti i temi affrontati nei reality show più moderni e tanti sono i protagonisti che negli ultimi anni hanno preso parte ai format più diversi ideati in ogni parte del mondo. Ma un mondo, quello della danza, fatto di ragione e istinto, arte e disciplina, gioia e lacrime non era ancora stato rappresentato da nessuno spettacolo televisivo in grado di raccontate questa difficoltosa strada che, per percorrerla veramente, bisogna avere ogni singolo muscolo del corpo in tensione, pronto a scattare alla prima nota. Ma ecco che su Real Time arriva Anime in ballo, in onda dal 3 aprile ogni domenica alle 23:05.

Il nuovo format proposto dalla rete Discovery consiste in un docu-reality in 4 puntate che racconta la storia di 9 ballerini con una sola missione: portare la loro arte dalla strada al teatro. La serie svela i segreti degli Mnai’s, una compagnia di ballo diversa da tutte le altre. La sua unicità consiste nel fatto di essere formata da ballerini di breakdance, di hip hop e classici provenienti da tutto il mondo, dall’Africa alla Cina, dal Sud America all’Italia.

Carlos (Congo), Kira (Italia), Xu (Cina), Kikko (Italia), Jessica (Italia), Bea (Italia), Sly (Italia), Edwin (Perù) e Shorty (Italia) guidati da Mirella Rosso (regia e coreografie), Marco Silvestri (regia e coreografie) e Kris (creografie), hanno deciso di portare in scena uno spettacolo unico dal titolo Around.

Anime in ballo, prodotto da Magnolia e Zen Europe per Discovery Italia, mostra prove, sacrifici, sudore e sogni durante la preparazione della tournée. Vite uniche come i passi dei protagonisti. La crew, infatti, sperimenta da anni nuove modalità di comunicazione in cui i linguaggi dei singoli elementi, dalle acrobazie della street dance alle figure della danza classica e contemporanea, confluiscono in un flusso comune.

In ogni episodio si analizza il background e le vite dei ballerini prima dell’importante debutto in uno dei teatri più famosi d’Italia: il Teatro Regio di Parma, considerato un vero e proprio tempio per la musica classica e l’opera. Tra alti e bassi e vari problemi, i ballerini sono soddisfatti della loro professione, in cui hanno trovato un modo per esprimersi e per salvarsi dalla loro difficoltà: disagi economici, situazioni pericolose, solitudine. Tutto grazie alla passione per la danza.

Energia e passione. Forza e concentrazione. Eleganze e disciplina. Determinazione e ritmo. Precisione e velocità. Dedizione e controllo. Femminilità e grinta. Agilità e potenza. Fantasia e coraggio. Ci sono infiniti modi per raccontare una storia, ma per loro ne esiste solamente una: ballare a ritmo di vita.