Angelina Jolie parla del suo ruolo di madre, moglie ed attrice durante la trasmissione televisiva “sessanta minuti” rivelando che a breve è intenzionata a fare, oltretutto, uno scatto in avanti nella carriera, presentando il suo debutto alla regia.

Benché la compagna di vita di Brad Pitt dichiari di dividersi tra lavoro e famiglia accompagnata dalla preoccupazione costante di non riuscire a conciliare perfettamente le cose, il suo nuovo progetto professionale è stato quello della direzione del film che titola  «In the Land of Blood and Honey», una storia che racconta la Bosnia dilaniata ai tempi della guerra sanguinosa che interessò la ex Iugoslavia, e sulla cui accoglienza da parte del pubblico si dice timorosa, dato il tema drammatico del soggetto in questione.

Ciò nonostante la bella ex Lara Croft del grande schermo, dichiara di essersi molto appassionata alla nuova veste di regista, trovando questo nuovo ruolo di gran lunga più stimolante di quello attoriale.

La conduzione della vita familiare proseguirà con le regole che Angelina ha imposto al marito Brad, per seguire l’esempio di sua madre, la compianta Marcheline Bertrand scomparsa nel 2007, della quale ricorda l’impegno profuso per garantire una stabilità alla prole: I Brangelina, simbiotici nella vita, si dividono nettamente, invece, durante le ore spese sul set, al quale si dedicano necessariamente in maniera alternata per non abbandonare i sei figli, in compagnia delle cinque governanti, per un tempo eccessivamente prolungato.