In tempi di crisi ci si inventa di tutto pur di far soldi e Pete Doherty non si fa scappare l’occasione. Il cantante dei Babyshambles ha ideato un business alquanto stravagante: vendere all’asta i mozziconi di sigarette fumati da Amy Winehouse.

I collezionisti più accaniti sono disposti a spendere per avere qualche pezzo unico nelle loro raccolte (foto by InfoPhoto).

Pete, caro amico della defunta, infatti è convinto del successo della sua attività e per realizzare il suo progetto, Pete ha intenzione di aprire un negozietto a Londra, a Camden Town, dove esporre la sua collezione di cimeli che lui stesso definisce “schifezze”.  La scelta del luogo non è casuale visto che Amy Winehouse, la cantautrice britannica scomparsa nel 2011, ha vissuto proprio lì fino al giorno della sua morte.

Non è la prima trovata bizzarra di Pete che nel 2012 aveva esposto presso la galleria Cob quadri  dipinti con il suo sangue.

Pete sostiene inoltre di avere un assortimento di questi “particolari” oggetti appartenuti anche ad altri personaggi famosi: “Ho tantissimi filtri di sigarette che sono appartenuti a Bobby Gillespie, Kate Moss e Amy Winehouse, ma ho anche biglietti di Natale che l’ex portiere di calcio Steve Ogrizovic mandò ai Black Sabbath. Moltissima schifezza di tutti i tipi, in pratica”, ha detto a NME Magazine.