Si è tenuta questa mattina, 24 marzo 2016, presso gli studi Elios di via Tiburtina a Roma, la conferenza stampa di presentazione del serale di Amici (giunto alla sua 15ma edizione) alla quale eravamo presenti anche noi di Leonardo.it.

Al Teatro 5 degli Elios (quello da dove va in onda lo speciale del sabato) ha presenziato l’intero cast artistico a cominciare da i coach delle due squadre: per la Bianca, Elisa / Emma Marrone e per la Blu, J-Ax/Nek. Assieme alla conduttrice Maria De Filippi c’erano anche Anna Oxa e Loredana Berté (due delle tre giurate assieme a Sabrina Ferilli assente per lavoro), il direttore di Canale 5 Giancarlo Scheri, il coreografo Giuliano Peparini e la vera novità: Morgan che avrà un ruolo di “opinionista” intervenendo sulle varie esibizioni su richiesta dei direttori artistici. In alcuni casi, il giudizio del cantante, sarà rilevante ai fini della gara. Invariato il formato delle sfide delle due squadre: due manches, ognuna delle quali avrà un eliminato provvisorio. A fine serata il ballottaggio decreterà chi rimane e chi viene eliminato. Confermata la presenza di Virginia Raffaele. Lo show, come negli ultimi tre anni verrà registrato. La prima puntata andrà in onda sabato 2 aprile in prima serata su Canale 5

Le squadre

Nella squadra bianca capitanata da Emma Marrone ed Elisa i concorrenti ammessi al serale sono i cantanti Elodie Di Patrizi, Lele Esposito e la band La Rua e i ballerini Gabriele Esposito, Alessio Gaudino ed Emanuele Caruso. Per quanto riguarda la squadra blu con la guida di Nek e J-Ax, gli ammessi sono i cantanti Chiara Grispo, Cristiano Cosa e Sergio Sylvestre e i ballerini Alessio Gaudino, Michele Lanzeroti e Patrizio Ratto.

Le dichiarazioni in conferenza stampa

“Nessuno in Italia, può vantare un talent show così longevo e di successo come Amici” ha esordito il direttore di Canale 5 presentando ai giornalisti la nuova edizione di Amici. “Longevo ma non vecchio“, ha aggiunto la De Filippi. “Nel corso di questi quindici anni, questo talent ha aiutato aspiranti cantanti a fare della loro passione un lavoro: considerando tutti gli allievi arrivati in semifinale nel corso di queste 14 edizioni, il 65% di questi ha firmato un contratto discografico. E lo stesso discorso vale per la danza: il 98% dei ballerini passati per Amici ha trovato poi impiego in teatri, corpi di ballo, compagnie nazionali ed internazionali” ha aggiunto, rispondendo a chi dice che i talent creano illusioni. La conduttrice ha poi spiegato il perché delle scelte di Anna Oxa e Morgan.

“Penso che la Oxa sia un’artista a tutto tondo ed è una bravissima performer come la Bertè. L’avevo cercata in passato poi per una serie di impegni suoi non è stato possibile. Amici è diverso dagli altri talent perché qui i giudici sono super partes non gareggiano assieme ai concorrenti e mettono a disposizione dei ragazzi la loro esperienza dandogli dei consigli”.

Per quanto riguarda Morgan, invece, la collaborazione è nata dopo un’intervista che lui ha rilasciato a Sanremo dove chiedeva alla De Filippi di invitarlo in uno dei suoi programmi: “L’ho cercato subito dopo, -racconta la De Filippi- non l’ho trovato per due giorni. Grazie a Rudy Zerbi, che lo conosceva personalmente, siamo andati a cena insieme. Abbiamo parlato dei ‘pregressi’. Abbiamo parlato di musica, Pasolini, Moravia e poi ci siamo salutati. Quell’incontro mi ha colpito: non ho parlato con il Morgan televisivo, ma con la persona Morgan. Non volevo replicare quello che Morgan ha già fatto in altri talent. Sarà presenza fissa, dirà le sue opinioni e i coach potranno stabilire se possano essere vincolanti o meno rispetto alla gara. La sua opinione prenderà il posto di quella di uno dei tre giudici”.

Il frontman dei Bluvertigo ha detto di sentirsi ancora “un pesce fuor d’acqua”, ha ammesso di aver fatto delle “sparate” sulla De Filippo perché ancora non l’aveva conosciuta personalmente: “Io e lei abbiamo in comune i primati: sono il giudice che ha vinto più edizioni di X Factor al mondo e Maria nei talent è la regina. L’oggetto musica in tv, se non fosse per la De Filippi, sarebbe ancora qualcosa che fa abbassare l’audience”. Parole che dette da uno che fino allo scorso anno le aveva dato della st***a, dedicandole il suo libro, suonano strane. Ma si sa la tv è come la politica. Oppure Morgan si è ricreduto davvero. Chi lo sa.

J-Ax e Nek, hanno scoperto di avere un background e dei gusti musicali in comune, “Al momento stiamo studiando il nostro nemico, non abbiamo trovato punti deboli nei ragazzi” afferma Nek che spiega i motivi per i quali ha accettato la proposta della De Filippi: “Mi ha spinto la curiosità, il desiderio di sentirsi utile e di mettermi in gioco. Non invidio i giudici. Preferisco supportare i ragazzi”.  Inevitabile, poi, per J-Ax il paragone con The Voice of Italy: “Questi format, nati fuori dall’Italia, sono concepiti per mercati diversi da quello italiano. Amici, invece, si è sviluppato in Italia. La mia frustrazione a The Voice era quella che non si riusciva a tirar fuori un talento. Comunque è stata un’esperienza preziosa”. Poi sulla chiamata della De Filippi ha aggiunto: “La Maria mi ha chiamato, io con la Maria mi sento sempre a casa e quindi ho detto perché no!”.

La Oxa, altra novità di questa edizione ha dichiarato: “Non voglio costruire pensieri. Giudicherò senza preconcetti, basandomi solamente su ciò che proverò durante le varie esibizioni. Il mio giudizio sarà vergine da ogni influenza esterna. I ragazzi non devono pensare a piacere, devono solo pensare ad esprimersi”.

La Bertè cerca sfrontatezza e cattiveria e rimpiange i The Kolors: “Voglio ragazzi cattivi, con personalità, che buchino lo schermo. L’anno scorso i Kolors sono stati fenomenali: erano già pronti, sembravano già affermati. Quest’anno sarà difficile: non c’è nessuno tra i concorrenti che, a mio avviso, si avvicini a quel livello”.

Emma ed Elisa, già rodate dall’esperienza degli anni scorsi hanno rivelato che hanno intenzione di produrre alcuni cantanti della loro squadra. Elisa ha spiegato di aver accettato per il secondo anno consecutivo di fare la coach ad Amici perché “l’anno scorso è stata un’esperienza molto creativa e stimolante. C’è stato uno scambio ricco e prezioso dal punto di vista culturale, artistico e umano”. Emma, l’unica coach che un talent lo ha vinto (era il 2010) ha risposto invece ad una domanda sullo snobismo e i pregiudizi di certi musicisti nei confronti di questo tipo di show: “Il pregiudizio ci sarà sempre. I talent hanno cambiato la discografia, hanno preso il posto dei talent scout. Oggi, per far conoscere la propria musica alle case discografiche, gli aspiranti cantanti devono passare per i talent show. E’ retrogrado chi nutre pregiudizi sui talent show“.

L’ospite della prima puntata sarà Kevin Spacey, il Frank Underwood di House of Cards. A tal proposito la De Filippi ha tenuto a sottolineare che per lui non c’è stato alcun cachet milionario: “Si trova in Italia a passare le vacanze pasquali e verrà alla prima puntata”. Ci sarà anche quest’anno Roberto Saviano? “Non si sa ancora, stiamo pensando anche a Ivan Cotroneo. In ogni caso i loro interventi saranno sempre mirati”.