La sua disciplina si chiama girling, cioè il ballo sui tacchi alti anche per i ballerini uomini.

Non è semplice per una donna, naturalmente portata ad indossare un tacco alto, possiamo immaginare che lo sia maggiormente per gli uomini. Ma Andrea Attila Felice, non sembra avere nessuna difficoltà, almeno questo è apparso quando è arrivato ad Amici 12, superando con estrema facilità i casting.

A dire il vero, prima di Andrea Attila Felice si era presentato un altro ballerino che sapeva ballare sui tacchi, anche lui aveva superato le selezioni. Per questo, nella prima punta di Amici 12 c’è stata subito una sfida fra i due singolari ballerini di girling. Per i professori non c’è stato alcun dubbio, è stato lui a superare brillantemente il confronto con il suo collega guadagnandosi di diritto l’entrata nella classe dei ballerini.

Indiscutibilmente bravo, Andrea Attila Felice si era presentato perchè riteneva di essere migliore, voleva dimostrare la sua supremazia e ci è riuscito, c’è stato un piccolo battibecco fra i due, subito smorzato dalla velocità della gara. Superiore sul palco per questa nuova moda di ballare indossando tacchi alti e convinto di essere migliore, si è presentato di fronte alla commissione deciso a dimostrarlo.

É piaciuto subito a Garrison Rochelle, Alessandra Celentano e Luciano Cannito, anche Maria De Filippi ne è rimasta affascinata. Alle spalle di Andrea Attila Felice ci sono molte esperienze gratificanti. Nato 24 anni fa a Milano, ha iniziato a ballare quando ne aveva 10, a 14 si esibisce per la prima volta in pubblico. Inizia così il suo percorso artistico che lo porta ad ottenere numerose borse di studio, tra cui l’Accademia Nazionale di Danza di Roma. Ha lavorato come assistente all’Accademia Mameli.

Non ci resta che osservare attentamente il percorso di Andrea Attila Felice in un contesto un po’ diverso come quello di Amici 12 e, soprattutto, come se la cava con le scarpette raso terra.