Claudia Gerini, Cristiana Capotondi e Sabrina Impacciatore, ovvero tre amabili e brillante pazze scatenate (per non dire anche gnocche da paura)! Ecco chi sono le protagoniste di Amiche da Morire, il primo lungometraggio di Giorgia Farina,  sul grande schermo dal prossimo 7 marzo.

Una commedia tutta al femminile, dalle tinte noir, ambientata in un’isoletta della Sicilia (anche se la pellicola è interamente girata in Puglia tra Monopoli , Polignano e Massafra, in provincia di Bari e Taranto), dove tra mille vicissitudini tre donne si riscattano dai loro problemi, affrontando a testa alta l’ipocrisia dei loro compaesani, la presenza di un “quarto incomodo”, il commissario Malachìa (interpretato da Vinicio Marchioni), strappandosi via i fastidiosi pregiudizi che la gente ha nei loro confronti.

Nasce così, un po’ per colpa della necessità, un po’ per l’inevitabilità di alcune tremende situazioni, una bella amicizia tra le tre che, teoricamente, non c’entrano nulla l’una con l’altra. Amicizia che, anche nella vita reale, non può che cogliersi tra le tre attrici che, alla faccia di chi non crede nella solidarietà femminile, si sono ampiamente supportate durante le riprese del film, dando sfoggio di una grande ironia e di un ottimo senso dell’umorismo.