Viene pubblicato oggi dalla casa di distribuzione Lucky Red il primo trailer ufficiale di American Ultra, commedia action dai toni decisamente “stupefacenti” che vede come protagonisti due superstar come Jesse Eisenberg e Kristen Stewart.

La pellicola, che arriva con circa un anno di ritardo rispetto all’uscita americana, gode di una sceneggiatura di Max Landis, che aveva già firmato un piccolo cult come Chronic, e vede il ritorno di una coppia intrigante di attori la cui chimica avevamo già avuto modo di osservare in Adventureland.

La storia di American Ultra gira intorno al personaggio di Mike Howell, un commesso perennemente obnubilato dagli spinelli, che è follemente innamorato della sua fidanzata Phoebe. Quello che nessuno sospetta, però, è che Mike è il frutto di un esperimento segreto per la creazione di un agente dormiente dalle sorprendenti capacità omicide.

Quando verrà finalmente attivato dall’agente Victoria (interpretata da Connie Britton), il ragazzo si troverà a dover scappare da un’organizzazione governativa che vuole entrare in possesso delle sue abilità, o meglio la sua testa.

A dirigere la pellicola in uscita il 30 giugno c’è il regista Nima Nourizadeh, che già aveva diretto un cult giovanile come Project X – Una festa che spacca, sballato esempio di found footage in chiave comica. Il cast è poi completato da Topher Grace, Walton Goggins, John Leguizamo, Bill Pullman e Tony Hale.

Di recente i due protagonisti sono stati coinvolti in film davvero diversi tra loro ma di cui si è molto parlato: Jesse Eisenberg ha infatti vestito i panni del malvagio multimilionario Lex Luthor nel discusso Batman v Superman: Dawn of Justice, dandogli delle sfumature di lucida follia e avvicinandolo molto all’immagine del guru informatico resa celebre da Steve Jobs.

La Stewart invece è stata ospite del Festival di Cannes dove ha presentato in concorso Personal Shopper, pellicola del francese Olivier Assayas, molto fischiata e forse incompresa, ma anche l’ultima commedia di Woody Allen, Café Society (dove tra l’altro rincontra Eisenberg), accolta molto meglio.