Il governatore del Texas Greg Abbott, repubblicano, ha annunciato che il 2 febbraio, nel suo Stato, diventerà il giorno dedicato alla commemorazione di Chris Kyle, il cecchino dei Navy Seal che Clint Eastwood ha reso protagonista anche nel suo ultimo film, American Sniper. Kyle era appunto nato in Texas e proprio la sua terra ha ritenuto opportuno dedicargli una giornata per ricordare ciò che lui è stato.

Conosciuto dai suoi nemici come il Diavolo di Ramadi (città irachena), Chris Kyle in Texas è considerato un vero e proprio eroe che ha avuto il merito di difendere i suoi compagni di armi sia dentro che fuori il campo di battaglia. A quello che è poi diventato anche il protagonista di American Sniper sono infatti accreditati, soltanto in Iraq, gli abbattimenti di oltre duecentocinquanta nemici. Un record che gli ha permesso di essere considerato una vera e propria leggenda fra i suoi compagni.

Il governatore del Texas ha scelto il 2 febbraio per commemorare Chris Kyle perché proprio in quel giorno, nel 2013, il cecchino dei Navy Seals è stato ucciso da un commilitone minato da turbe psichiche scatenate in lui dalla guerra. Kyle aveva appena 38 anni e quel giorno si stava allenando al poligono di tiro proprio assieme al commilitone che poi l’ha freddato.

American Sniper è attualmente in corsa per sei premi Oscar: miglior film, migliore attore, miglior montaggio sonoro, miglior montaggio, migliore sceneggiatura non originale (è tratto dall’autobiografica che ha poi dato il titolo al film), miglior sonoro.

Foto: pagina Facebook ufficiale del film