La notizia è di stamattina e ha scioccato i fan del piccolo cult Amerinca Horror Story: scoprite insieme a me di cosa si tratta!

American Horror Story 3  sta mietendo le sue annuali “vittime” tra gli spettatori con la stagione Coven, dedicata alle streghe (e qui vi spiego uno dei segreti di questo successo) ma oggi è arrivata una notizia, quasi come un fulmine a ciel sereno. Pare infatti che l’attrice di punta dello show, presente sin dalla primissima stagione e attualmente acclamata per il suo ruolo in Conve, abbia deciso di abbandonare la serie tv di Ryan Murphy alla fine della quarta stagione.

Stagione che, ovviamente, deve ancore essere girata e confermata, ma visti gli ascolti di quella attualmente in onda, è ceto che ci sarà, anche se ancora non si ono anticipazioni sul tema: dopo aver esplorato i misteri di una casa stregata, quelli dun manicomio anni ’60 e il mondo dei sabba, sarà il turno di folletti, oppure di altre creature mostruose?

Dal canto suo la Lange, super star del piccolo schermo grazie a questo progetto che la vede totalmente protagonista da tre anni, ha dichiarato che non ha più intenzione di proseguire nella saga horror di Murphy. Per molti, Murphy compreso, è solo una burla: pare nifatti che l’attrice si sia espressa in tal senso già durante la stagione 1 e poi, a seguire, durante Asylum.

Insomma, solo un’abitudine per far parlare di sè ma soprattutto della serie? Creare, al contrario, l’attesa della sua assenza, funziona da teaser per le stagioni successive?

Ryan Murphy ha giustamente detto (come farebbe qualunque autore con in mano un prodotto molto seguito) che AHS potrebbe tirare avanti per altri 10, 15 anni: io, come al solito, spero si fermino molto prima, per fare in modo che il processo creativo non si annacqui come è successo ad altre serie di successo (no, non dirò Grey’s Anatomy, la conclusione l’avete tratta voi) ma in ogni caso, senza Jessica Lange, sarebbe una lenta agonia.

Speriamo davvero sia solo una notizia fake!