L’Italia sta per ospitare una delle più grandi cantautrici internazionali della black music, capace di vincere quattordici Grammy Awards e di vendere oltre trenta milioni di album e altrettanti singoli in tutto il mondo.

Alicia Keys sbarca a Torino nell’ambito dell’unica data italiana del suo “Set The World On Fire Tour”. Mercoledì sera l’artista americana presenterà il suo ultimo lavoro discografico, “Girl on Fire”, pubblicato lo scorso 26 novembre. Un mix di inni potenti e intime ballate guidate dalla sua emozionante voce e dai testi in cui tutti possono rispecchiarsi, e che lei stessa definisce “pieno di nuovi inizi e nuove prospettive”.

“Sono innamorata di questo album! – spiega – non c’è niente di meglio che sentire l’energia del pubblico europeo. Vorrei riuscire a portare liberazione e forza e cioè che alla fine del mio show ognuno possa trovare la forza per trovare la propria strada, ovunque voglia andare. È questo ciò che mi interessa realizzare anche con questo album. Ma non c’è di che preoccuparsi, al concerto nonostante il titolo belligerante ci saranno solo vibrazioni positive”.

Affascinante e sensuale, in questo disco Alicia Keys ha lavorato con artisti di grande talento, tra cui Krucia, che da tempo collabora alla composizione dei pezzi; Babyface, vincitore di numerosi Grammy; il famoso autore e vocalist Jeff Bhasaker; l’acclamato Gary Clarke Jr.; gli emergenti Pop & Oak e i fenomeni della musica inglese Emeli Sandé e Jamie XX.

Trainati dalla potente voce di Alicia e dal suo inconfondibile pianoforte, i brani dell’ultimo album sono arricchiti da batteria incisiva, suoni elettrici, reggae e soul del futuro, che danno all’album un fascino moderno e al contempo lo rendono un classico della musica senza tempo. L’album contiene un’entusiasmante mix di suoni che Alicia ha scoperto mentre registrava e viaggiava per il mondo, dalla Giamaica a Londra, il tutto racchiuso nelle sue radici di New York City.

Sono già passati oltre dieci anni dal suo debutto con il capolavoro “Songs in a minor”. Da quel momento solo grandi soddisfazioni, tantissimi premi e una crescita professionale che l’ha consolidata ai vertici delle classifiche mondiali. Per la nota rivista musicale Billboard ha cambiato le regole della black music, portando le sue radici R&B e hip hop. Per i suoi fans è semplicemente la regina del soul. E lei non vede l’ora di tornare in Italia, viste le sue origini: “Ogni volta che vengo in Italia penso alla famiglia di mia madre, che proviene dalla Sicilia. Spero di visitarla un giorno”.

Dopo alcune esperienze nel mondo del cinema, Alicia è diventata una produttrice di successo. Il team della Krucial-Keys di cui lei fa parte, infatti, l’assiste nella realizzazione dei suoi album, attraverso la collaborazione di noti colleghi. Ma per la scrittura delle canzoni si avvale solo delle sue esperienze di vita: “Nella maggior parte dei casi io scrivo sulla base di un legame con ciò che ho vissuto, e vado a prendere esattamente quella canzone nel profondo. Ma qualche volta è invece un’emozione istantanea, un sentimento che provo in un preciso momento che mi spinge a correre al piano perché quell’emozione non scappi via. In ogni caso, l’ispirazione deve sempre arrivare da qualcosa di vero o reale”.

La curiosità riguardante la sua carriera sta nella scelta del suo cognome d’arte. Lo storico manager Jeff Robinson decise di chiamarla Keys come un riferimento alle chiavi musicali e alle porte che la musica avrebbe aperto per lei. Una scelta vincente.

19 giugno – PalaOlimpico Torino

Per maggiori informazioni

LIVE NATION ITALIA (0253006501 – info@livenation.itwww.livenation.it

Queste le immagini della cantante durante la tappa del Set The World On Fire Tour a Colonia lo scorso 5 giugno (foto by InfoPhoto).