Qualche settimana fa Alessia Marcuzzi si era lasciata andare ad uno sfogo su Instagram diretto a chi mette continuamente in discussione la sua conduzione de “L’Isola dei Famosi”:

“Me parece todo estupendo. Anche quando pilotate articoli contro di me per dare risalto ad un vostro protetto. Anche quando fate gli inciuci per demolire la mia immagine, chiedendo favori a qualche giornalista. Anche quando vi incontro e mi salutate con grande affetto pieni di denti. A me nonostante i vostri attacchi mirati, Me parece todo estupendo”.

Quell’attacco aveva scatenato un grosso polverone mediatico a cui la conduttrice ha voluto rispondere in un’intervista per il settimanale di gossip “Grazia“:

“Vuole sapere se soffro. Certo, non sono pazza. Mi fanno dispiacere. Ma le accetto come una parte della mia vita. Recentemente, in un momento di debolezza, ho scritto su Instagram un messaggio in cui denunciavo la presenza di molti commenti pilotati ad arte contro di me. Ho sbagliato: avrei dovuto tacere. Ma, ripeto, è stato un attimo di debolezza”.

La Marcuzzi ha ammesso, così, di essersi lasciata troppo andare nella sua invettiva e che comunque non dà peso alle pesanti critiche che spesso le vengono lanciate contro:

Le ignoro. Cerco di usare i social per comunicare. E faccio in modo che loro non usino me. Non sono una che sta sempre con il cellulare in mano: è uno strumento di lavoro e di contatto con la gente, non è una mia protesi”.

Per la conduttrice, quindi, non sono gli attacchi social a farla soffrire ma le preoccupazioni serie della vita quotidiana:

“Non sono certo le polemiche professionali a ferirmi profondamente. Soffro se non riesco a capirmi con mio figlio, se discuto con Paolo, se una persona che amo sta male. Soffro per cose serie. Il resto passa“.