Il prossimo 29 novembre uscirà nelle sale cinematografiche italiane il film d’animazione “Il Grinch” per Illumination e Universal Pictures. La pellicola è basata sull’amato classico delle festività natalizie del Dr. Seuss: per chi non lo conoscesse, il Grinch è un cinico brontolone che ha la brutta idea di rubare il Natale; odia tutto e tutti e soprattutto questa ricorrenza, visto che da piccolo, vivendo in un orfanotrofio, nessuno andava a trovarlo o a giocare con lui in questa data così importante per tutti i bambini.

Un film divertente e allo stesso tempo commovente, inoltre sbalorditivo dal punto di vista visivo. A dare la voce originale al protagonista è il candidato all’Oscar Benedict Cumberbatch, mentre in quella italiana è Alessandro Gassmann. “Il Grinch è uno dei miei personaggi di Natale preferiti. Mi piace da sempre perché è molto divertente, molto comico, scorretto. Come avviene per questi grandi cartoni che arrivano dagli Stati Uniti c’è un’animazione sublime ed una sceneggiatura importante. Il Grinch riesce ad ottenere tutti i risultati, fa ridere e fa commuovere. Anche lui ha un cuore, come tutti noi”, ha dichiarato l’attore in un’intervista a Leonardo.it.

Il Grinch abita in una grotta sul Monte Crumpet con il suo fedele cane Max che ogni mattina lo coccola in ogni modo. Difficilmente scende in paese, tranne quando finisce le scorte di cibo. Questo accade proprio durante il periodo natalizio, così il Grinch è costretto ad incontrare gli abitanti di Chinonsò presi tra celebrazioni sempre più fastose.

Quando i Nonsochì dichiarano che festeggeranno il Natale tre volte più grande dell’anno precedente, il Grinch capisce che deve escogitare un modo per non perdere la calma. L’unica cosa da fare è rubare a tutti il Natale e per questo motivo decide di prendere il posto di Babbo Natale proprio durante la Vigilia. Al contrario però non sarà lui a portare i regali nelle case, ma a rubarli con l’aiuto di una slitta trainata inizialmente da una renna gigante e poi dal suo cane.

Nel frattempo nel Paese c’è una bionda bambina esuberante che vuole incontrare a tutti i costi Babbo Natale per chiedergli un grande favore per sua mamma: lavora la notte e di giorno bada a lei e ai due fratellini piccoli, quindi vorrebbe vederla felice. Insieme ai suoi amici costruisce una trappola per riuscire a parlare con lui proprio nella notte della Vigilia: peccato però che in casa ci sia il Grinch a rubare i regali.

Le parole della piccola apriranno il cuore del Grinch, chiuso a chiave ormai da diverso tempo? “Io ho un cuore più scoperto del suo, ho un buon carattere”, ha precisato Gassmann (la video intervista completa in fondo all’articolo).