Alena Seredova rivela come ha scoperto il tradimento di Gigi Buffon con Ilaria d’Amico: una doccia fredda che le ha fatto cambiare le priorità. La showgirl russa in una lunga intervista al settimanale Chi ritorna a pensare al numero del settimanale del 2014 che rivelava il tradimento del marito sancendo la fine del suo matrimonio: “Lo scoprii proprio da “Chi”. Sono una che dice sempre la verità. Credo molto a quello che le persone mi dicono e, anche se non sono religiosa, se dico “sì” e giuro in chiesa penso che quel giuramento sia sacro. Ma non voglio che si arrivi sempre a parlare di questo.”

La modella si fidanzò con il campione mondale di calcio e solo molti anni dopo arrivarono le nozze: “È stato bello avere prima i figli, ma la scelta di non sposarsi subito non dipese da me. È l’uomo che deve fare la proposta e il fatto che rimandasse significava che c’era un motivo. Ma ho resettato la memoria di quegli anni, perché tanto ripensare a certe cose non ha senso.”

Alena Seredova paragona le settimane successive al tradimento come al salvataggio da un incendio: “È come se la mia casa avesse preso fuoco e il mio unico pensiero fosse quello di portare in salvo i miei bambini”

Alena Seredova riguardo alle famiglie di separati dice che non crede alla famiglia mulino bianco allargata, che si può avere un rapporto civile ma che rimane sempre un equilibrio difficile che lei ha cercato di mantenere per il bene dei figli Louis Thomas e David Lee: “Sono riuscita a ragionare, a tenere duro per i miei bambini, ho la coscienza di aver fatto di tutto per farli stare bene e posso andare avanti a testa alta, ma non è stato facile. Ho preso una botta che mi ha dato l’adrenalina per reagire, ma poi ho pagato la stanchezza di dover nascondere ai figli il dolore che provavo per loro. Oggi sono una donna che ha i problemi di tutte le famiglie separate e, quando sento dire: “Andiamo tutti d’accordo”, penso che sia una balla colossale.”

La showgirl oggi è fidanzata con Alessandro Nasi, manager della famiglia Agnelli, e si dice soddisfatta della sua vita, ammette però che il suo voler non vedere le difficoltà con Buffon ha creato un trauma nell’infanzia dei suoi figli.