In questi giorni è stato nominato il nuovo direttore del prossimo Mostra d’Arte Internazionale del Cinema di Venezia, che sarà investito dall’onore e dall’onere finora sostenuti da Marco Muller: Alberto Barbera.

Il C.D.A. con a capo Paolo Baratta, ha scelto Alberto Barbera, dopo un meeting pomeridiano tenutosi il 28 dicembre, al quale spetterà il ruolo di direttore della prestigiosa kermesse veneziana per ben quattro anni consecutivi.

Barbera ha dichiarato di aver accolto l’impegno per tre ragioni sistematiche: «La promessa della riqualificazione logistica del festival; l’introduzione di un mercato necessario per ogni struttura cinematografica che si ritiene tale; e infine per la creazione di attività permanenti».

Alberto Barbera ha inoltre affermato che lo spirito con il quale ha accettato il nuovo incarico è quello di «lavorare a tutto campo come fa il festival di Cannes».

Paolo Baratta, il presidente del C.D.A. che si è riunito per eleggere il nuovo direttore del Festival – la cui data di inizio della prossima edizione è prevista per il 29 agosto 2012 – ha spiegato:

La Biennale è impegnata nel promuovere un programma di riqualificazione dei siti già avviato lo scorso anno, che dovrà procedere nel prossimo quadriennio nell’ottica di una riqualificazione dell’intera area del Lido. Per far questo sono essenziali un’armonia intensa tra la Biennale e il Comune di Venezia.