Un Festival giovane sarà quello di Sanremo firmato Fabio Fazio.

Le scelte del presentatore non hanno stupito coloro che ormai da anni lo seguono e sanno quanto Fazio sia sempre interessato alle novità e alla promozione di una cultura della musica che poco ha di banale, ma che molto si avvicina ai giovani.

Ecco perché lo ringraziamo per averci risparmiato dall’ascoltare le solite voci sanremesi che ogni anno rendono tedioso un festival che adesso speriamo sia in grado di offrirci non le classiche canzonette, ma veri e propri prodotti musicali.

Non ci lasceranno delusi Elio e le Storie Tese, che proporranno i brani “Dannati forever” e “La canzone mononota”, i Marta sui Tubi, con “Dispari” e “Vorrei”, ma ancora i Modà con “Come l’acqua dentro il mare” e “Se potessi non morire”.

Meno contenti sono invece gli esclusi.

Tra questi c’è lo storico Albano che qualche tempo fa dichiarava “Molto probabilmente mi vedrete a Sanremo. Mi piacerebbe festeggiare all’Ariston i miei 70 anni”.

Dev’esserci rimasto dunque male quando ha scoperto di non essere stato selezionato.

All’Adnkronos aveva infatti commentato “A me Sanremo piace farlo in gara. Io sono un guerriero. L’andare lì comodo da ospite non lo condivido. Vuol dire che andrò da Fazio a ‘Che tempo che fa’ ”.

Questo significa che Albano non sarà a Sanremo?

Ce ne faremo una ragione…

Intanto non vediamo l’ora di scoprire cosa stia architettando Fazio con la sua squadra.

Quello del 2013 si preannuncia essere un Festival davvero originale…e finalmente osiamo dire!

Non credete?