Alba Parietti, intervistata da Paola Perego nella scorsa puntata di “Domenica In“, si è messa completamente a nudo e, in occasione della Festa della mamma, ha voluto ricordare sua madre parlando della malattia mentale con cui era costretta a convivere:

“Avrei voluto avere una madre normale. Ma mia madre aveva una patologia che all’epoca non era facile da affrontare. Vivere con qualcuno con la schizofrenia era visto malissimo. Ma la follia di mia madre, che ho ereditato, è la cosa più bella che ho: la tengo sotto controllo, ci convivo e ne sono fiera. È una forma di altissima intelligenza“.

La Parietti, continuando, ha speso parole di grande amore anche per il padre e per gli altri grandi uomini della sua vita i cui insegnamenti hanno per lei un valore inestimabile:

“Ho avuto tre grandi maestri: mio padre, il grande amore della mia vita che mi ha insegnato il valore della libertà e della dignità; Don Gallo, mio grande punto di riferimento; e adesso sono follemente innamorata di Ezio Bosso che non è solo un grandissimo artista e compositore, ma anche un uomo che ha trasformato le cose peggiori in grandi opportunità. È una delle cose più belle che ho visto in vita mia”.

Parlando di uomini, non poteva non mancare un riferimento a Christopher Lambert, suo storico ex fidanzato a cui si è riavvicinata dopo 20 anni, creando un grosso scalpore nel mondo gossipparo:

“È semplicemente successo che dopo 20 anni ci siamo ritrovati. [...] Lui mi ha regalato 4 mesi di assoluta emozione e divertimento: lui è il tipo che trascina, ti dice ti amo e subito ti vuole sposare. Lo ha fatto 20 anni fa e lo ha fatto anche questa volta. Ma 20 anni dopo ho visto la storia con più lucidità e cinismo. Credo che più vai avanti più uno abbia bisogno di trovare una persona che gli somigli davvero. Saremo sempre grande amici e ci vorremo sempre bene come amici”.

La conduttrice televisiva ha confermato, quindi, di essere single o, come dice lei, ‘libera da ogni costrizione‘ compresa quella legata al sesso, da cui invece anni fa era letteralmente dipendente:

“Il sesso mi ha molto condizionato, soprattutto da giovane. Ha contato molto perché ne sono stata preda e anche un po’ schiava. Ora dico che me ne sono liberata, nel senso che lo pratico con grande distacco“.