E’ ancora polemica sul licenziamento da parte di Sky dell’ex calciatore e conduttore Paolo Di Canio a causa del tatuaggio con la scritta “Dux” sul braccio destro. Divergenti le opinioni sulle motivazioni che hanno spinto Sky a mandarlo a casa. Ai microfoni della trasmissione radiofonica La Zanzara, è intervenuta persino Alba Parietti che ha condiviso la decisione del colosso televisivo il quale ha interrotto la collaborazione con Paolo di Canio.

Alba Parietti: “Questa è apologia di fascismo”

“Sky ha fatto bene, Di Canio ha fatto apologia di fascismo. Come minimo è un cretino. Ma non sa nemmeno quello che dice e quello che pensa. Dice le prime cazzate che gli escono dalla testa e se le fa tatuare. Di Canio è un ignorante, uno molto ignorante. Se uno è un personaggio pubblico non si può presentare in quel modo. Tu puoi anche essere un ammiratore del Duce ma il braccio non lo esibisci, in più nel passato ha fatto pure il saluto romano. Ha fatto un sacco di cazzate e non sa di cosa parla”, queste le parole di Alba Parietti contro Paolo Di Canio.

Alba Parietti condivide la decisione di Sky

E ancora: “Se rappresenti solo te stesso, se fai il punkabbestia o altro, allora fai quello che vuoi [...] di Canio ha portato le sue idee politiche in tv, ha fatto uno spot per il fascismo. Siccome si è fatto fare un tatuaggio con la scritta Dux fa una pubblicità continua a un periodo nero della storia d’Italia. Capisco perfettamente quello che ha fatto Sky”.