Piccolo caso mediatico quello riguardante l’operazione che lo scorso 18 settembre Alain Delon ha subito: si è trattato di un ricovero di cinque ore durante il quale all’attore è stato installato un bypass nell’arteria femorale.

A rivelarlo il settimanale Ici Paris, il quale ha dichiarato che l’attore è stato trasportato d’urgenza in una struttura di Parigi dopo l’insorgenza di dolori improvvisi alla gamba sinistra e alla schiena.

Arrivano però le parole della figlia Anouschka Delon, secondo la quale “mio padre non ha nulla di grave”. Intervistata da Le Parisien, la donna è apparsa molto seccata per l’intromissione dei media nella vita del protagonista di film come Rocco e i suoi fratelli e il Gattopardo: “Bisogna smetterla di seppellire la gente, è insopportabile”.

Al momento Delon, 81anni, si trova ancora in ospedale, tuttora sotto osservazione. Già nel 2014 l’attore era stato ricoverato per un’aritmia cardiaca mentre nel 2016 l’ordine del suo medico lo aveva costretto a cancellare un viaggio in Austria.

Delon era stato visto molto provato dopo la morte della compagna Mireille Darc, ma la figlia ha smentito che vi sia un collegamento tra la sua scomparsa e il ricovero, puntualizzando, tra l’altro, sull’urgenza dell’operazione, che in realtà sarebbe stata programmata. L’attore soffre infatti da tre anni di un problema di circolazione alla gamba.