Dal momento in cui è stato annunciato il suo ritorno sulla scena musicale con il singolo Hello, si sapeva già che l’album nel quale era contenuto sarebbe stato un successo mondiale: “25”, il nuovo lavoro in studio di Adele dopo tre anni di silenzio, sta infatti infrangendo ogni record di vendita in tutto il mondo.

La regina britannica delle romantiche ballad, secondo quanto riportato da Billboard, avrebbe infatti venduto in una sola settimana oltre tre milioni di copie del suo nuovo lavoro discografico (3.380.000 per la precisione) spodestando l’album “No Strings Attached” degli N’Sync, storica boyband in cui cantava Justin Timberlake prima della carriera solista e che nel 2000 aveva venduto circa due milioni e mezzo di copie.

Dati che tuttavia non hanno sorpreso molto in quanto nei primi tre giorni dopo la pubblicazione il record era già stato superato con ben 2.433.000 copie vendute. Il numero si divide praticamente a metà tra copie fisiche e download digitali da piattaforme come iTunes, con le 1.682.840 copie nel primo caso e 1.645.152 nel secondo.

In Canada, sempre nella prima settimana, l’album ha invece ha battuto il record di vendite stabilito nel 1997 da Celine Dion con “Lets Talk About Love” con più di 300mila copie vendute mentre in Inghilterra ha superato le 800mila copie battendo invece il record degli Oasis i quali, dal 1997, possedevano il primato per “Be Here Now” con 696mila copie vendute.

Se bene sia stata una scelta criticata, alla fine si è rivelata una mossa vincente anche quella di non concedere l’album per l’ascolto su piattaforme online come Spotify, Google Play e Apple Music. Per Adele questo non è stato il primo record infranto: nel 2011 il suo album “21” aveva venduto più di 11 milioni di copie solo negli Stati Uniti rimanendo stabile nella classifica Billboard 200 per 24 settimane consecutive, ovvero il periodo considerato il più lungo per una cantante donna.